Andiamo avanti convinti che questo sia il percorso giusto, con una nuova giunta

Partite le consultazioni per il dimissionario sindaco di Policoro Enrico Mascia. I venti giorni, previsti dalla legge, scadono il prossimo 4 febbraio. Dibattito serrato tra le forze politiche presenti in consiglio comunale per cercare una quadratura operativa nuova e diversa. Obiettivo ripartire con un’azione amministrativa concreta ed efficacia: “Da qualche giorno – precisa subito Enrico Mascia, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione - come previsto ho iniziato degli incontri bilaterali, quelli che istituzionalmente spettano al sindaco. Poi ci sono iniziative politiche parallele. Nella fattispecie il partito democraticoistituirà un tavolo politico in queste ore per avviare un confronto, squisitamente politico, con tutte le forze presenti sul territorio”. Obbiettivo del primo cittadino è quello di rispettare la tabella di marcia prefissatasi fin dall’inizio evitando ritardi nella gestione amministrativa della città. “Proprio cosi – continua Enrico Mascia –dopo le mie dimissioni mi sono fatto un programma di incontri con l’intendo di privilegiare una forma precisa di inclusione a tutto tondo nelle forme che ognuno riterrà di determinare”. Una giunta allargata con coloro che manifestano vicinanza al programma scelto e votato dai cittadini. “Assolutamente – sottolinea Enrico Mascia – l’adesione al programma votato dai cittadini è fuori discussione. Su questo punto imprescindibile, le interlocuzioni sono in corso esplorando la possibilità di un allargamento del gruppo di maggioranza. Andiamo avanti convinti che questo sia il percorso giusto”. Il tempo non gioca a favore del sindaco che probabilmente a fine mese dovrà aver delineato il nuovo quadro amministrativo. “Certo – aggiunge Enrico Mascia – fine mese è una indicazione da considerare. Personalmente, lascio che la politica faccia anche i giusti e propri passaggi. Del resto i tempi della politica non sempre sono quelli della pragmatica. Cosa che va chiarita è che: la mia scelta è legata a dare a tutti un tempo certo, per realizzare una prospettiva politica condivisa”. Recupero e allargamento dei componenti del consiglio comunale. Una giunta composta da cinque assessori tre dei quali alla maggioranza e due provenienti dal cosiddetto allargamento o inclusione. “Probabile – conclude Enrico Mascia- che la nuova giunta possa avere questo tipo di quadratura. Per adesso non siamo ancora alle valutazioni numeriche. Ma questa prospettiva non va esclusa”.

Oreste Roberta Lanza


0
0
0
s2sdefault