altSANT'ARCANGELO – Trova riscontro positivo la richiesta fatta al Comune di Sant'Arcangelo, da parte dell'Associazione Regionale Docenti e Operatori del sostegno di Nemoli, di utilizzo della struttura sita nel rione Pizzilli nella parte vecchia del paese, da destinarsi a un Centro diurno per anziani. L'Associazione di volontariato onlus di Nemoli, che ha lo scopo di contribuire a migliorare la qualità dell'integrazione sociale delle persone che si trovano in situazione di handicap o di svantaggio culturale, di curare la realizzazione e la gestione di servizi erogati nel settore assistenziale, sia pubblico che privato, ha individuato tale Struttura di proprietà comunale e attualmente in disuso, idonea alla realizzazione del Centro, che fornirà un servizio di assistenza a carattere integrativo e di sostegno alla vita domestica e di relazione.

 

Il Centro comprenderà spazi per le diverse attività e dovrà essere in grado di assicurare agli anziani effettive possibilità di vita autonoma e sociale, favorendo le attività ricreative, culturali, di animazione e il rapporto di comunicazione interpersonale. "Abbiamo sostenuto da subito questa iniziativa perché riteniamo importante valorizzare le risorse dell'anziano - ha detto l'Assessore ai Servizi sociali del Comune di Sant'Arcangelo, Rosaria Briamonte - in quanto sono portatori di tradizioni, valori e conoscenze, che possono essere messe al servizio della comunità. L'anziano non deve essere visto solo come destinatario di politiche sanitarie, ma soprattutto come risorsa attiva nell'attuazione degli strumenti di welfare, ecco perché - ha concluso l'assessore - l'attenzione verso questa figura è crescente".

Valeria Gennaro


0
0
0
s2sdefault