altLa firma è arrivata da pochi minuti: Gianluca Sansone è un nuovo calciatore del Torino. L'attaccante classe '87 lascia il Sassuolo un anno dopo il suo arrivo e si trasferisce nel club granata con la formula della comproprietà. Mancino naturale, dotato di notevole tecnica e rapidità, è stato spesso impiegato prima come centrocampista, poi come esterno offensivo di fascia sinistra. Nel Sassuolo gioca frequentemente come trequartista o anche come seconda punta. Ha iniziato la sua carriera in Basilicata con le giovanili del A.S. Maria Potenza e dell'Asso Potenza, poi passa nelle giovanili del Teramo Calcio giocando prima con gli allievi successivamente nel campionato Beretti. La prima esperienza in prima squadra arriva in Eccellenza, nel campionato abruzzese con il Montorio 88, realizzando in 30 presenze 8 gol. Nella stagione successiva, gioca con la neo promossa Valle del Giovenco in Serie D e vince il Girone F.

 

L'anno successivo disputa il campionato di Serie C2 e scende in campo per due volte anche nei playoff, persi contro il Celano. In due anni in maglia biancoverde totalizza 61 partite e segna 14 reti. Complici le positive prestazioni, viene più volte visionato da numerosi club di Serie B e Serie A, tra cui Ascoli, Fiorentina e Inter, ma il 30 giugno 2008 è il Siena ad acquistarlo a titolo definitivo con un contratto quinquennale. Viene quindi inserito nella rosa ufficiale per la Stagione 2008-2009 in Serie A, ma il 9 settembre, in un amichevole a Parma, subisce la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, che lo costringe a un lungo stop. Il 17 gennaio 2009 passa in prestito al Gallipoli, in Prima Divisione, con cui disputa 10 partite fino a fine stagione. Il 10 luglio 2009 viene ceduto, ancora a titolo temporaneo, al Lanciano, sempre in Prima Divisione, dove gioca 25 partite segnando 6 reti. Frosinone. Il 24 giugno 2010 viene acquistato dal Frosinone in compartecipazione insieme al brasiliano Caetano Calil, nell'operazione che ha portato Gennaro Troianiello al Siena, e ha così per la prima volta in carriera l'opportunità di confrontarsi con la Serie Cadetta. Titolare fisso della formazione di Guido Carboni, realizza il suo primo gol in Serie B il 18 settembre 2010, nell'1-1 esterno contro il Cittadella, e il 9 novembre mette a segno una doppietta contro il Crotone. Va ancora a segno contro Triestina, Sassuolo e Pescara ed è protagonista con un'altra doppietta nel 4-0 casalingo del 7 maggio 2011 contro il Vicenza. Chiude il campionato con 35 presenze e ben 10 reti, che non bastano, tuttavia, alla formazione laziale per evitare la retrocessione. Sassuolo. Il 24 giugno 2011 la comproprietà viene risolta a favore del Siena, che torna proprietaria dell'intero cartellino del giocatore. Il 14 luglio 2011 passa ancora in comproprietà al Sassuolo e il 27 agosto 2011 sigla la sua prima rete in neroverde contro la Nocerina. Si ritaglia un posto da titolare, risultando decisivo nella prima parte del torneo con numerosi gol. Conclude la sua migliore stagione con 38 presenze e ben 20 gol segnati in campionato. Il 22 giugno 2012 il Sassuolo riscatta anche l'altra metà del cartellino ancora in possesso del Siena. E adesso viene acquistato in comproprietà dalla società del Torino per 1.6 milioni di euro.

Claudio Sole


0
0
0
s2sdefault