logo bn ultimo

 

Il grosso felino si aggira nelle campagne della murgia barese da diversi giorni

Continuano gli avvistamenti di una pantera nera nel territorio Barese ed ultimamente al confine con la Basilicata. Dopo la prima segnalazione e gli accertamenti da parte dei Carabinieri del Gruppo Forestale il 4 febbraio a Castellana Grotte, il felino è stato avvistato ad Adelfia, Acquaviva delle Fonti e poi anche sulla provinciale che da quest’ultima città conduce a Santeramo in Colle, in un’area al confine con Cassano delle Murge. ‘Vietato il transito ciclo - pedonale e di svolgimento di qualsiasi attività sportiva ai cittadini in tutte le strade di campagna e sulle strade extra urbane del territorio di Santeramo in Colle e di eseguire potature di alberi o qualsiasi altro tipo di lavorazioni in campagna a qualsiasi titolo su tutto il territorio comunale’.

A stabilirlo è l’ordinanza sindacale n. 5 del 14 Febbraio 2021 che dispone queste limitazioni a seguito dell’avvistamento della pantera nelle aree limitrofe. Ordinanze simili, nelle ultime ore, erano già state adottate dai comuni vicini di Acquaviva delle Fonti e Cassano delle Murge. Al fine di evitare di spaventare il felino con conseguente manifestazione di comportamenti aggressivi dello stesso e di metterlo nelle condizioni di aggredire animali e/o quanto gli possa capitare nel raggio d’azione immediato l’ordinanza ha disposto che i detentori e proprietari di animali domestici e di allevamento (in particolare quelli di media e grossa taglia) debbano tenere gli stessi al sicuro ovvero all’interno di un recinto che ne contenga gli spostamenti solo al proprio interno e che li protegga da eventuali attacchi.

 

Silvia Silvestri


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor