Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Sequestrata una tonnellata di frutti mare

Una tonnellata di frutti di mare non idonei al consumo umano e un impianto di stoccaggio abusivo sono stati sequestrati dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli in un deposito allestito clandestinamente a Monteruscello, nel comune di Pozzuoli (Napoli). I frutti di mare, del valore di circa 20mila euro, erano destinati alla vendita sul mercato nero, probabilmente nei negozi compiacenti della zona e delle regioni vicine. Il sequestro è avvenuto all'alba dello scorso 31 marzo: telline, ostriche, noci bianche, fasolari, cannolicchi e vongole, oltre a 10 kg di datteri di mare (di cui è vietata la pesca), erano immersi in acqua non sottoposta al monitoraggio chimico-fisico e microbiologico, quindi potenzialmente rischiosi per la salute. I responsabili sono stati denunciati. Nei primi mesi del 2017 sono state sequestrate 58 tonnellate di prodotto ittico e 500 attrezzi usati per l'attività illecita. Ventuno, finora, le persone denunciate. Comminate, infine, multe per 189mila euro.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione