Anche in Basilicata è in arrivo la forte ondata di maltempo che sta creando disagi in tutta Italia, in particolare ci saranno le piogge a partire da questa sera, con la costa jonica che sarà interessata da abbondanti precipitazioni e mareggiate sulle coste. Il Prefetto di Matera, Luigi Pizzi, ha informato tutte le autorità competenti del Metapontino, fra le quali le istituzioni locali, le forze dell’ordine ed i gestori di alcuni servizi infrastrutturali essenziali, richiamando la necessità di «porre in essere tutte le iniziative volte alla mitigazione dei danni e dei disagi alla popolazione, derivanti dagli scenari di criticità collegati alle previste intense precipitazioni piovose che potrebbero coinvolgere anche questo territorio provinciale». Il Dipartimento nazionale di Protezione civile guarda con particolare attenzione alle prossime 24-36 ore. Allerta anche nelle aree interne, come il Senisese-Pollino e Val d’Agri, monitorando i corsi d’acqua per eventuali esondazioni. La Protezione civile regionale, in particolar modo, è chiamata a monitorare il livello dei corsi d’acqua ed a tenere costantemente aggiornati i sindaci, ai quali si chiede di curare la comunicazione con i cittadini. I sindaci dovranno anche eventualmente essere informati dai consorzi di bonifica e dall’ente irrigazione dell’apertura delle paratoie degli invasi in caso di significativi apporti di acqua. Ai sindaci, inoltre, si chiede di riattivare i Centri operativi comunali, con il compito di seguire l’evolversi della situazione ed interagire con le forze dell’ordine e le altre amministrazioni impegnate sul campo. Anche i gestori delle reti di servizi essenziali, nel caso di interruzione nella erogazione, dovranno tempestivamente informare la popolazione d’intesa con i sindaci dei Comuni interessati. All’amministrazione provinciale ed all’Anas è richiesto di assicurare la percorribilità in sicurezza delle infrastrutture viarie di competenza. 

 

0
0
0
s2sdefault