Hanno convocato il segretario del Partito Democratico regionale in un contesto molto giovanile e particolare e hanno proposto, ascoltato, bacchettato e analizzato. Sono i FutureDem Basilicata, che con il #capiamocidipiù hanno incontrato per un aperitivo, da Cibò a Potenza, il segretario regionale Antonio Luongo. L’associazione politico-culturale legata al partito democratico, in Basilicata potrebbe essere un punto di incontro e di sintesi delle varie correnti. Il coordinatore regionale Rizzo, descrive l’associazione come un contenitore democratico, che vuole superare le correnti e porre l’attenzione sulle tematiche regionali.  - “Riportare la politica nei territori. L’assenza del confronto politico nei territori genera ulteriore disinteresse e disaffezione. E’ il momento di invertire la rotta e ripartire dalla base, ma seriamente e non con le solite chiacchiere”-.
I FutureDem chiedono a Luongo il rispetto dell’art.12 dello Statuto regionale del Partito Democratico, quello delle Unioni Locali e dei coordinamenti zonali, dividendo la regione in 5 macro aree coinvolgendo le sezioni e i direttivi dei circoli. Secondo Rizzo “sarebbe il modo migliore per essere più vicini ai territori e ai problemi veri dei cittadini”. Inoltre i  FutureDem lanciano uno slogan a Luongo, “ Basta rinvii” e chiedono coraggio e forza nelle formazioni di Segreteria, Direzione e organi di Garanzia, provando a superare le solite e vecchie logiche.  Tra i tanti giornalisti e le telecamere Rai, l’aperitivo continua e si analizzano tutte le nuove sfide del partito e della Basilicata. Dallo Sblocca Italia a “La Buona Scuola, dal Job’s Act al Salva Potenza, dal partito potentino ai tanti circoli commissariati. Luongo sembra dimostrare positività riguardo all’assemblea del 20 Settembre, ma puntualizza l’importanza della Giunta interna da dare al Consiglio regionale.
I FutureDem rilevano come sia importante che il partito ritorni a parlare agli iscritti e simpatizzanti e che una politica fatta di sola mediazione e tatticismi è ormai anni luce lontana dal sentir comune e dalle esigenze della gente; la stessa gente che non può essere contattata solamente in appuntamenti elettorali.
A conclusione del confronto, i FutureDem hanno espresso viva soddisfazione per aver dato vita a questa iniziativa di confronto onesto e costruttivo, e danno appuntamento nel breve periodo ad altre iniziative simili.

0
0
0
s2sdefault