Proseguono le verifiche di stabilità degli edifici da parte delle squadre dei vigili del fuoco nelle zone interessate dalla scossa di terremoto delle 1.05 di questa notte. Sono state centosettanta le operazioni di soccorso che hanno impegnato il contingente di centoventi vigili del fuoco da stanotte. I vigili del fuoco, hanno raddoppiato i turni di lavoro, e richiamato il personale libero dal servizio per i comandi provinciali di Cosenza e Potenza. Nessun danno al momento è stato registrato sulla rete autostradale e ferroviaria delle zone della Calabria e Basilicata colpite dal sisma. L’Enac assicura anche l’operatività dei voli nelle stesse aree, e non registra ritardi o variazioni del traffico aereo. Le Ferrovie informano che la circolazione dei treni è regolare. L’Anas ha inviato squadre di emergenza per verifiche a gallerie, ponti e viadotti sull'A3 Salerno-Reggio Calabria dove al momento non risultano danni. Nel frattempo in via precauzionale, la maggior parte dei sindaci dei paesi del versante potentino del Pollino, hanno disposto la chiusura delle scuole: secondo quanto si è appreso, finora in Basilicata non si registrano né danni seri né feriti. In tutti i Comuni dell'area del Pollino versante lucano sono comunque in corso verifiche sugli edifici, sulle reti elettriche ed idriche e sulla viabilità.

0
0
0
s2sdefault