Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

A Guardia Perticara, Aldo Berlinguer parla di Zes e di prospettive future per la lucania

 

Sala gremita a Guardia Perticara, al convegno del 31 luglio 2018 sulla Zona Economica Speciale (ZES), sulle opportunità di sviluppo delle aree interne e periferiche e sulla federazione delle associazioni e di altri organismi sociali e politici. Da sempre bandiera e progetto pensato e desiderato dal professore Aldo Berlinguer docente universitario e per poco tempo, Assessore tecnico nella Giunta di Marcello Pittella. Crisi economica, disoccupazione, disuguaglianza, abbandono ed emarginazione della Lucania, delle aree interne, spopolamento (il vero grande dramma), problema delle royalties, dell’ambiente, delle infrastrutture. Da tempo interprete delle problematiche lucane, sui cui mette animo e competenza Ha parlato della ZES sottolineandone gli aspetti giuridici, economici e politici ed ha invitato i presenti a non considerarla come la panacea dei problemi della Basilicata ed in modo particolare delle aree interne escluse da questo programma. “Meglio la zona franca- ha precisato subito il professore Berlinguer - estesa a tutta la regione. Questa sì che potrebbe offrire risposte adeguate ai bisogni del popolo lucano. La Regione Basilicata non ha preso in considerazione le deliberazioni di quasi tutti i Comuni che hanno fatto richiesta dell’istituzione della zona franca.Ma a questo punto pare necessario costruire un percorso comune con il traguardo di grandi sfide.La presenza di tante associazioni come Presenza Etica con il Movimento Zona franca appulo-lucana e le associazioni Fisco e territorio e S.U.D. Solidarietà Unità e Decoro ormai parte di un unico incubatore culturale che prende il nome di Azione Lucania”.  “L’idea di una federazione – continua Aldo Berlinguer - nasce dalla constatazione che vivere nella complessità della società contemporanea richiede, per la soluzione dei problemi, l’intervento di più competenze settoriali, dell’intelligenza collettiva e di quella collaborativa e che nella modernità liquida è pericoloso avventurarsi da soli sui terreni scivolosi. È preferibile tenersi per mano per raggiungere i traguardi stabiliti. Nessuna associazione, se ha tra le sue finalità obiettivi ambiziosi, da sola potrà arrivare a destinazione. Le associazioni, altri organismi, soggetti politici di provata esperienza maturata sul campo, professionisti di vari settori devono assumersi la responsabilità, in questo momento delicato della vita politica regionale, nazionale ed europea, di supplire alle manchevolezze dei partiti, sempre più in crisi irreversibile ed in calo di prestigio (secondo la rete di ricercatori Demos, ricerca del 2017, la fiducia provata dagli Italiani nei confronti dei partiti è quasi vicina allo zero)”.È forse arrivato il momento della rivoluzione degli educati e degli onesti. “L’onestà – aggiunge Berlinguer - non può essere più considerata una virtù solo religiosa, ma deve diventare uno dei valori portanti dell’economia contemporanea. Certo la Lucania vive il momento del caso Pittella Il nostro - ha concluso Aldo Berlinguer- è un luogo associativo animato da spirito garantista che si esprime con un giudizio perentorio su fatti e persone solo dopo le sentenze del tribunale”.Una federazione che nasce tenendo per mano da subito un codice etico della buona politica. La Lucania ne ha veramente bisogno.

Oreste Roberto Lanza

 

Editoriale

Il Natale che non c’è e la luce della vera stella

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

A giudicare dall’effluvio di messaggi, video e citazioni che diffondono...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione