angela ferrara

 

La sala teatrale di Cersosimo dedicata ad Angela. In scena “M’ama o non m’ama”

Domani 17 Febbraio alle ore 17.00 la Sala teatrale di Cersosimo sarà intitolata alla giovane poetessa Angela Ferrara, barbaramente uccisa dal marito qualche mese fa nel centro storico del piccolo centro della Val Sarmento.
Contestualmente andrà in scena “m’ama o non m’ama”, uno spettacolo montato da Ulderico Pesce tratto dall’opera di Angela Ferrara.
Nelle sue poesie è chiaro il “desiderio di vivere”, di essere rispettata nella propria libertà. È lampante la paura di perdere la vita in modo violento, “Io margherita in un assolato prato, se m’ami davvero, non raccogliermi”.
Molti gli artisti coinvolti, attori, poeti, musicisti, pittori, tutti assieme e in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Cersosimo candideranno il Teatro “Angela Ferrara” come luogo di “ascolto Nazionale” per prevenire e risolvere la piaga del femminicidio che tormenta da anni l’Italia intera.
Ad interpretare le opere di Angela Saranno:
Maria Luzzi, Rossella Nepi, Leonardo Chiorazzi, Nicola Ferrari, Filippo Gazzaneo, Mariapaola Vergallito, Luciano Valicenti, Ulderico Pesce, Anna Larato, Giorgia Diego, Angela Bitonti, Egidio Diego Falcone, Agnese Belardi, Gianpaolo Mastropasqua, Giorgio Troiano, Eleonora Ierone, Radio Lausberg, Amalia Palermo, Adolfo Cuccaro, Vincenzo D’Orsi, Enzo Peluso, Giuseppe Oliveto, Armando Arleo, Francesca Laino, Anna Selvaggi, Maria Santarsiero, Rosa Amendolara, Carmelo Ciminelli, Loredana Calabrese e il Balletto Lucano.


0
0
0
s2sdefault