Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

FdI contro la Lega. Galella attacca Cappiello: no a diktat su candidato presidente


“Il Segretario di un partito dovrebbe essere interprete del suo partito e non di se stesso. La Basilicata ha problemi profondi e molto seri da dover superare e dopo tanti anni di disastri del centrosinistra non c'è certo bisogno di un autoesaltato. Se Cappiello continua ad utilizzare l’autoproclamazione come metodo saremo costretti ad isolarlo.”
È questa la risposta di Alessandro Galella, Capogruppo Fdi Comune di Potenza, alle dichiarazioni del segretario regionale della Lega Antonio Cappiello che, nei giorni scorsi, ha affermato che il candidato presidente alle prossime regionali deve essere espresso dal partito di Salvini.
“La Basilicata ha un profondo bisogno di aggregare le persone per bene per distruggere un sistema potentissimo come quello che il centrosinistra ha creato grazie a piaceri e assunzioni trentennali. Vorremmo sapere quale idea di Basilicata ha la Lega, cosa vuole fare del petrolio, cosa propone per il lavoro, per le imprese e per l’ambiente. Le infantili autoproclamazioni non servono a niente.
È tempo di condividere un programma in 20 punti da firmare e sottoporre al consenso dei lucani. Queste scaramucce non aiutano di certo i lucani a migliorare la propria qualità della vita. Il candidato Presidente di centrodestra deve essere quello che dimostra o ha dimostrato di avere il consenso dei lucani come politico o come privato cittadino.
Il centrosinistra con le primarie, i cinque stelle con il voto on line, il centrodestra è l’unico schieramento che non ha un metodo per semplificare la scelta del candidato premier, se non il buon senso.
C’è da tirare un rigore a porta vuota per vincere, ma bisogna farlo tirare ad una persona in grado almeno di vedere la porta.
Abbiamo l’obbligo di scrivere un capitolo di storia e non di fare capricci infantili. Per questo chiedo a tutti i segretari dei partiti di centrodestra di sedersi ad un tavolo con tutti i mondi civici e scegliere il miglior candidato per la Basilicata, per tirare fuori dalla melma la nostra amata terra.”

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione