Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Il ministro Lezzi in Basilicata. Utilizzo fondi UE e Matera 2019. Le reazioni politiche


Seconda volta in visita in Lucania per il Ministro del Sud Barbara Lezzi. “È stato un incontro di approfondimento sul tema dell’utilizzo dei fondi europei presso la Presidenza della Regione Basilicata”. Recita così la nota stampa diramata dal suo Ministero all’indomani dell’incontro con amministratori e politici della regione. Nella mattinata di venerdì scorso 31 agosto, la leccese Lezzi, si è recata presso la Regione Basilicata per verificare lo stato di avanzamento dei lavori in vista di Matera capitale europea della cultura 2019. Nel pomeriggio visita a Matera per verificare lo stato di avanzamento dei lavori in vista di Matera capitale europea della Cultura 2019. Visita al quartiere La Martella e a piazza della Visitazione. Alle 16 incontro in prefettura con verifica dei lavori presso i cantieri Anas lungo la SS96 Bari-Matera.
Per Anas erano presenti Stefano Liani, Direttore  progettazione e realizzazione  lavori, Eutimio Mucilli Coordinatore Nuove opere, Matteo Castiglioni responsabile della macro area e Francesco Ruocco, Responsabile Progettazione e Realizzazione lavori. “La mia presenza in Basilicata – ha sottolineato il Ministro Lezzi – è quella di meglio coordinare il Ministero con la Regione per spendere i fondi meglio e più velocemente. La mia preoccupazione è che ci siano possibili forme di disimpegno. La mia presenza è anche per sincerarsi di non perdere i rimborsi al 31 dicembre. La mia idea è quella di creare una programmazione di concerto con le Regioni del Sud. Una programmazione in rete che possa rispondere all’idea dell’efficienza e dell’efficacia tra tutte le regioni del mezzogiorno”.
La vista del Ministro Lezzi ha offerto anche spunti di diverse riflessioni non solo all’interno del mondo politico. Flavia Franconi, Vice Presidente della Regione Basilicata ha mostrato soddisfazione per la presenza del Ministro a Potenza “Lo spirito di questo incontro- ha precisato Flavia Franconi – è stato quello di vedere se c’erano delle criticità che non sono appare. Nel contempo abbiamo chiesto alcune cose al Ministero che non sono di nostra competenza. Da oggi è iniziata una collaborazione con il Ministero per ottenere delle semplificazioni che possano favorire la Basilicata. In particolare abbiamo chiesto un aiuto per il settore dell’edilizia popolare”. 
Soddisfazione da alcune parti politiche per la presenza del Ministro del Sud. “Che la Basilicata fosse una Regione virtuosa nella capacità di programmazione e spesa – ha tenuto a precisare segretario regionale del Partito democratico della Basilicata, Mario Polese- dei fondi comunitari noi lo sappiamo da anni. Fa piacere che lo abbia dovuto ammettere anche la ministra Lezzi”. Dalle opposizioni diverse le critiche. Sul tema del petrolio fanno sapere dall’associazione NoScorie Trisaia nulla è stato detto. Neanche una parola sull’ inquinamento ambientale esistente sul territorio. Nemmeno una parola per difendere i nostri mari o l’acqua lucana che disseta e crea economia per ben tre regioni.

Oreste Roberto Lanza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

 

Editoriale

Il Natale che non c’è e la luce della vera stella

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

A giudicare dall’effluvio di messaggi, video e citazioni che diffondono...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione