Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Programma Speciale Senisese. Piero Lacorazza a Senise per lanciare delle idee

 

E’ necessario incassare tutti i crediti dalla Puglia per l'accordo sull'acqua, rifinanziare il Programma Speciale Senisese e ristorare i comuni macrofornitori di acqua. Proposta avanzata da tempo ed approvata dal Consiglio Regionale il 29 maggio scorso. E’ questo quello che ha ribadito con fermezza il Consigliere Regionale Piero Lacorazza in un incontro che si è svolto oggi a Senise presso la stanza del primo cittadino Rossella Spagnuolo, alla presenza dell’intera amministrazione comunale e della stampa. «Bisogna recuperare tutti i soldi possibili che sono ancora in sospeso dopo gli accordi con la vicina Puglia per le royalties dell’acqua. Una battaglia – afferma Piero Lacorazza - che ha iniziato a portare dei risultati concreti, visto che dal 2019 nel bilancio della Regione Basilicata sono previsti circa un milione e mezzo di euro. Anche se in realtà i crediti ammontano a circa novanta milioni di euro».

 

 

Un piano di rientro dei crediti con la Regione Puglia che va adesso studiato e messo in atto, con aspetti concreti e tecnici, evitando assolutamente sprechi e progetti fallimentari. «Le idee sono diverse – dice Lacorazza – ma sempre finalizzate ad unica strategia del territorio senza spreco inutile di denaro. Bisogna che si mettano insieme: Progetti della Aree Interne, Gal, Parco del Pollino e il Programma Speciale Senisese, per evitare di frammentare i fondi a disposizione, perché c’è bisogno di una visione strategica e concreta. Ad esempio, potrebbe essere utile la costituzione di una scuola dello sport, anche per una forma di rispetto e memoria a Luigi Viola, consigliere provinciale, già sindaco di Chiaromonte, scomparso in un tragico incidente nel 2010. Oppure, la fondazione di un parco regionale della musica per l’intero territorio, Pollino in primis, con delle residenze culturali in loco. Insomma, di idee ce ne sono, - conclude – bisogna solo mettersi a lavoro con tutti gli amministratori locali ed evitare di commettere gli errori del passato». Dello stesso avviso il sindaco Rossella Spagnuolo: «Bisogna evitare assolutamente di commettere gli errori fatti in precedenza. Ci vogliono dei segnali forti e decisi, perché dobbiamo combattere lo spopolamento, garandento lavoro e vivibilità a tutti. Tutto questo può avvenire soltanto se tutti noi mettiamo in campo il massimo impegno». Errori commessi con i famosi 35milioni di euro: bandi con finanziamenti alle imprese e poi il famoso macro attrattore di Senise. Soldi arrivati sul territorio, ma che non hanno lasciato nessun segno positivo.

Claudio Sole

 

Editoriale

Il Natale che non c’è e la luce della vera stella

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

A giudicare dall’effluvio di messaggi, video e citazioni che diffondono...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione