Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Ripoli, risponde a «Scanzano Conta»: dopo vent’anni la complanare della S.S. 106 lato Cavonesi riapre

 

In una nota i consiglieri comunali di Scanzano Jonico del gruppo “Scanzano Conta”, Claudio Scarnato e Rossana De Pascalis fanno sapere che la questione dei rioni, delle periferie e delle contrade di recupero merita di essere rilanciata. “Non è solo un argomento da campagna elettorale – precisano i consiglieri comunali di Scanzano che Conta - ma è indispensabile un monitoraggio attento e un pressing continuo nei confronti dell’attuale amministrazione comunale per cercare di avviare, se tutto va bene, un percorso che ci conduca alla risoluzione delle numerose problematiche che, quotidianamente, ci vengono segnalate dai cittadini. Ci arrivano richieste di intervento per il fatto che il manto stradale del rione Santa Sofia è dissestato. Vengono fatte piccole manutenzioni che non risolvono il problema. Anzi, lo peggiorano. Percorrendo le vie del rione Santa Sofia, si può facilmente notare come il manto stradale sia ormai da tempo pieno di buche e crepe causate, oltre che dagli eventi atmosferici, certamente da scarsa manutenzione. Per non parlare delle enormi buche e dossi naturali presenti in via Togliatti ai margini della chiesa Maria SS. Annunziata. In ragione di ciò è normale chiedersi quale sia la risposta che l’amministrazione comunale intende dare ai numerosi cittadini residenti in quelle via e a tutte quelle persone, che percorrono quotidianamente quel tratto di strada per arrivare al centro scanzanese. Non si fa attendere di un minuto la risposta del Sindaco Raffaele Ripoli. “Stiamo pianificando una serie di interventi manutentivi – sottolinea Raffaele Ripoli, primo cittadino di Scanzano Jonico, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione - sia sulle strade che sulla pubblica illuminazione da realizzarsi a breve, compatibilmente con le esigue risorse disponibili, giacché il bilancio, come noto, è ingessato dalle enormi debitorie ereditate. Le recenti abbondanti precipitazioni hanno fatto ulteriori danni di cui, previa esatta quantificazione, chiederemo il ristoro. È giusto che si presti attenzione ai piccoli interventi manutentivi ma è anche vero che questa amministrazione sta pian piano risolvendo annosi problemi che per anni sono rimasti irrisolti. Con enorme piacere, infatti, a proposito di recupero di contrade e periferie, annuncio alla cittadinanza che stiamo per aprire, dopo vent’anni di stasi totale, la complanare della s.s. 106 lato Cavone, consentendo così a questo borgo di essere molto più facilmente raggiungibile e di uscire da un isolamento che dura ormai da tanto, troppo tempo. Non solo le buche, dunque, ma anche e soprattutto opere di più ampio respiro”.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione