Comitato Agorà: a rischio il punto nascita dell’ospedale di Lagonegro

ospedale di Lagonegro

 

"La chiusura del punto nascita rappresenterebbe una vera sciagura per le future sorti dell’Ospedale"

Il Comitato Agorà scrive una lettera al direttore generale dell’ospedale San Carlo di Potenza Massimo Barresi, al Ministro della Salute Roberto Speranza e all’Assessore regionale alla salute ed alle politiche sociali Rocco Leone. Di seguito il testo integrale del documento inviato:

Gentile Direttore,
apprendiamo con viva preoccupazione la notizia che, a seguito della scarsità di pediatri nella Unità Operativa dell’Ospedale di Lagonegro, il Direttore della stessa ha paventato la possibilità che, anche soltanto fino a risoluzione della grave carenza, possa venire sospesa l’attività del punto nascita nello stesso nosocomio. Pur comprendendo la situazione di grave difficoltà che ha spinto il Direttore della U.O. di Pediatria a prendere questa decisione così grave, e consapevoli delle implicazioni sulla salute dei pazienti che comporta il fatto di operare in condizioni di perenne carenza di personale, non possiamo comunque accettare che una soluzione del genere possa venire, anche pur lontanamente, prospettata. La chiusura del punto nascita rappresenterebbe una vera sciagura per le future sorti dell’Ospedale del Lagonegrese ed un danno incommensurabile per tutto il nostro territorio che, già attualmente, soffre di una progressiva e costante carenza di servizi sanitari. Il punto nascita dell’Ospedale del Lagonegrese rappresenta, da sempre, un punto di riferimento, non solo per gli utenti della zona sud della Basilicata, ma anche per gli abitanti del Cosentino e del sud della provincia di Salerno,in quanto garantisce, da decenni, con assoluta continuità, una elevata risposta assistenziale, grazie alla altissima qualità del personale sanitario. Grazie a tutto ciò, il numero delle nascite, nel nostro Ospedale, non ha subito alcuna flessione, in assoluta controtendenza con quanto accade in quasi tutti gli altri punti nascita e nonostante il generalizzato fenomeno della denatalità e dello spopolamento che affligge, in modo particolare la nostra realtà regionale. Il comitato civico“Agorà”,a nome dei numerosi cittadini che rappresenta,chiede un incontro urgentissimo con la S.V. per conoscere quali misure abbia in animo di intraprendere per risolvere, in maniera definitiva, questa ed altre criticità che, da molti mesi a questa parte, affliggono l’Ospedale del Lagonegrese.

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor