Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Skyscanner dice: Rivello tra i paesi d’Italia più belli del 2017

Tra i 20 paesi più belli d'Italia del 2017 spicca, per la Lucania, Rivello. Tra gli antichissimi borghi medievali, castelli arroccati su speroni rocciosi, casette bianche abbracciate da boschi segreti e panorami mozzafiato su paradisi naturali, per il 2017, nell’elenco stilato da Skyscanner vi è Rivello o Reviell, come chiamato dai suoi abitanti. Un comune di ben 2734 abitanti della provincia di Potenza situato tra la Valle del Noce e il Monte Sirino. Tra i crinali dei colli Motta, Serra e Poggio, ecco un bellissimo borgo antico fatto di palazzi nobiliari, edifici sacri, stradine e scalinate che salgono e scendono in piena armonia. Un borgo situato a 479 metri sul livello del mare.  Si estende per una superficie di 68 chilometri quadrati. Confina a nord con Casaletto Spartano (SA) e Lagonegro, ad est col comune di Nemoli, a sud con i territori di Maratea e Trecchina, mentre ad ovest con i comuni di Sapri (SA) e Tortorella (SA). Le pagine di storia per questo piccolo centro raccontano origini che si fanno risalire all’alto medioevo. Numerosi reperti ritrovati fanno supporre che Rivello sia l’erede della città Lucana esistente già nel periodo preromano di Sirinos. Appare credibile la narrazione della circostanza che a partire dal medioevo, il paese fosse diviso in due distinti quartieri. Quello superiore, i cui abitanti detti bardàv'ti, erano legati uno alla chiesa di rito latino e quello inferiore, cui abitanti bardàsci,erano fautori della parrocchia di rito greco. Dopo Montescaglioso, nel 2016, Brienza, nel 2015, Pietragalla nel 2014, quella di Rivello è una conferma di un centro fatto di storia, gastronomia e cultura di spessore. I pamphlet turistici raccontano di cunicoli e palazzi come il Megale, per poi perdersi i tra i sapori locali, semplici e genuini, fatti di paste come “laghenelle” ècavatiell’” e carni come i “ghiummariell’”, involtini di interiora di agnello o capretto. Per non dimenticare che a Rivello sono state girante, nel 2011, alcune scene del famoso film storico ““Passannante”, diretto da Sergio Colabona e dedicato alla figura di Giovanni Passannante, l’anarchico originario di Savoia di Lucania che nel 1878 attenta alla vita di re Umberto I di Savoia, durante una sua visita a Napoli.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato