Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

A Melfi assemblea congressuale zonale Cia-Agricoltori: PSR iniquo e penalizzante

Il Piano di Sviluppo Rurale è “iniquo e penalizzante” per l'intera zona Vulture-Melfese in particolare per l'integrato tra misure e il primo insediamento dei giovani. E’ il giudizio espresso dall’assemblea congressuale di zona della Cia-Agricoltori che ha eletto Leonardo Moscaritolo  Presidente e rinnovato il direttivo con la partecipazione di giovani, donne e pensionati.
Tra i temi affrontati il difficile rapporto agricoltura-ambiente che nel Vulture-Melfese è un elemento strategico per continuare a garantire produzioni di qualità. La presenza dell’assessore regionale all’Ambiente Pietrantuono ha favorito un confronto nello specifico sui temi di “Fenice” e Parco del Vulture mentre è stato rivolto un invito all'Amministrazione Comunale di Melfi a vigilare sui cantieri delle pale eoliche per far ripristinare le strade e i danni causati dai lavori.
Leonardo Moscaritolo produttore di cereali dell’area ha riferito dei risultati del 6^ Simposio sulla lotta integrata in agricoltura, promosso da Pan Europe (ong che promuove l’uso razionale dei pesticidi), IBMA (associazione internazionale dell’industria dei produttori di metodi alternativi di protezione delle piante) e IOBC, (organizzazione internazionale per la ricerca di metodi di protezione sostenibili).

L'edizione del 2018, alla quale ha partecipato in veste di relatore, si è focalizzata sul settore dei seminativi. Nel corso dell’evento sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni europee, del mondo della ricerca e produttori agricoli per discutere in merito agli ultimi progressi in termini di maggiore sostenibilità nell’attività agricola. L’intervento si è focalizzato sulle tecniche della falsa semina e semina con seminatrici innovative, che garantiscono un sesto d’impianto reticolato con buoni risultati sulla diminuzione dell’uso di diserbanti. E' stato inoltre evidenziato che sostenibilità economica e ambientale possono crescere insieme, l'introduzione nel ciclo colturale dell'orzo distico con conseguente passaggio da un ciclo di rotazione di 3 a 5 anni è un esempio.
Tutti  - ha detto - dobbiamo essere impegnati nel delicato compito di salvaguardare l'ambiente, garantire la sostenibilità aziendale e fare nostri tutti i vantaggi che la scienza e la ricerca ci mettono a disposizione.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione