Recinzioni dei terreni a protezione delle colture agrarie dalla fauna selvatica,  scade il 14 giugno il termine per partecipare al secondo bando di sostegno agli investimenti non produttivi per i terreni agricoli (misura 216 del Psr 2007-2013) per il quale il Dipartimento politiche agricole e forestali della Regione Basilicata ha stanziato 1,5 milioni di euro.   ll bando è stato pubblicato sul Bur n.15 del 1 maggio 2014. Gli interventi previsti riguardano principalmente le schermature elettrificate di prevenzione dagli animali selvatici che spesso recano danni irrimediabili alle colture ma anche realizzazione di sentieristica, punti di sosta e per picnic, piazzole per escursioni naturalistiche e strutture per la gestione della fauna selvatica. La finalità dell'intervento è di sviluppare una gestione attiva delle risorse naturali, coniugando la gestione agricola a quella faunistica in cui le aziende agricole possano contribuire a migliorare la fruizione pubblica delle aree rurali e di pregio da punto di vista paesaggistico e ambientale senza incremento di reddito o aumento di valore delle aziende agricole. Rispetto al passato la novità è che il bando è aperto a tutto il territorio regionale. Nei progetti, almeno il 70% degli importi devono essere destinati  alle recinzioni mentre la restante parte può riguardare gli altri interventi previsti.  Inoltre, per ogni ettaro  sarà previsto un limite massimo di 2mila euro e un massimale per ogni progetto di 60mila euro. L'intensità di aiuto per i costi dell'investimento ammissibile è dell'80% nelle zone caratterizzate da svantaggi naturali e nei siti compresi nelle Aree Natura 2000 mentre ammonta al 70% nel caso di investimenti ricadenti nelle altre zone. Per informazioni tel. 0971/668715 - email  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0
0
0
s2sdefault