Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Aiuti all’agricoltura della Basilicata dalla legge di stabilità

Il 10 dicembre prossimo si terrà presso l'Hotel Le Monacelle di Matera, la 7° seduta del “Comitato di Sorveglianza sul Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale (Feasr)”. I lavori del comitato inizieranno dalle ore 9,30, ed affronteranno numerosi argomenti riguardanti il rilancio del settore agricolo e rurale. A tale scopo si farà il punto della situazione per constatare lo stato di avanzamento lavori, soprattutto con un’analisi delle risorse Ue impiegate fino ad oggi, e la redazione del nuovo piano programmatico relativo al prossimo quinquennio. Il piano e le linee guida proposte non potranno non tenere conto di quanto intanto è stato previsto nella legge di stabilità a livello Nazionale, così come sottolineato con entusiasmo dalla senatrice lucana Antezza che, in qualità di facente parte della commissione Agricoltura, ha dato qualche anticipazione di quanto riportato nella bozza di legge. In particolare si farà leva sulla deducibilità, che verrà estesa “al costo del lavoro per i lavoratori a tempo indeterminato ai produttori agricoli soggetti ad IRAP e alle società agricole per ogni lavoratore dipendente a tempo determinato che abbia lavorato almeno 150 giornate e il cui contratto abbia almeno una durata triennale, previa autorizzazione della Commissione Europea”. Ulteriori misure saranno il finanziamento della “nuova legge Sabatini” che prevederà prestiti agevolati per gli investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuove di fabbrica ad uso produttivo, il finanziamento, per il triennio 2015 – 2017, del Piano straordinario per la promozione del Made in Italy e l’attrazione di investimenti in Italia. Infine, ha aggiunto la Antezza, “Per le azioni del Piano a favore del settore agroalimentare è prevista l’istituzione presso il Mipaaf di un Fondo dotato di 6 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015 e 2016” con l’aggiunta del “rifinanziamento di 10 milioni di euro per ciascuno degli anni 2015, 2016 e 2017 per favorire l’integrazione di filiera del sistema agricolo e agroalimentare e il rafforzamento dei distretti agroalimentari”, oltre che del “finanziamento a favore di Ismea di complessivi 10 milioni per il 2015, 24,9 milioni per il 2016 e 18,7 milioni per il 2017 per le misure agevolate per l’imprenditoria giovanile e il ricambio generazionale in agricoltura ed in particolare per la concessione di mutui agevolati per gli investimenti per una dotazione complessiva di 50 milioni di euro”. Non solo finanziamenti, ma anche “l’abrogazione della previsione di un aumento dell’accisa, con una riduzione del contingente agevolato dell’8 per cento; l’assegnazione di 5MIL di euro al fondo indigenti per il 2015; e il rifinanziamento per il 2015 di 120 milioni di euro del Fondo di Solidarietà nazionale in centri assicurativi”. Considerata la grande difficoltà palesata dagli altri settori (a tale fine basta considerare la decuplicazione delle chiamate al centralino dell’Inpdap di Roma), un ritorno alla terra ed ai suoi frutti può rappresentare una valida alternativa alla povertà di scelte di cui soprattutto i giovani sono circondati.  

 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione