Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

La Banca lucana in rosa prosegue la crescita e cambia nome: da Bcc di Laurenzana e Nova Siri a Bcc Basilicata

L'assemblea dei soci della Bcc di Laurenzana e Nova Siri, che si è svolta oggi, domenica 2 aprile, al Park hotel di potenza, ha approvato il bilancio dell'esercizio 2016 con la modifica della denominazione sociale in Bcc Basilicata - credito cooperativo di Laurenzana e comuni lucani - l'apertura di una sede distaccata a Matera e l'adesione al gruppo bancario del credito cooperativo Iccrea Banca. I dati economici evidenziano la ulteriore crescita di dimensioni e operativa della banca lucana. In particolare, gli impieghi alla clientela hanno fatto registrare un incremento del 12,1 per cento e la raccolta diretta da clientela del 7,15 per cento. L'utile lordo di esercizio sfiora i due milioni di euro. "Siamo particolarmente soddisfatti dei dati dell'esercizio che si è appena concluso - rappresenta il direttore generale Giorgio Costantino - perché la banca è cresciuta bene e si caratterizza per gli indicatori di particolare solidità e per la bassa rischiosità. In particolare il nostro total capital ratio si attesta al 35 per cento mentre il rapporto sofferenze lorde su impieghi è pari allo 0,65 per cento e il cosiddetto Texas ratio al 16 per cento. Si tratta di dati di assoluta tranquillità attuale e prospettica e rassicuranti per i soci e i clienti". "È una delle assemblee più importanti della storia sessantennale della banca nata nel 1958", afferma il presidente del consiglio di amministrazione Teresa Fiordelisi, che guida l'unica banca Rosa in Italia e forse in Europa, poiché le donne sono in maggioranza nel consiglio di amministrazione. "Il cambio di denominazione e l'apertura della sede distaccata di Matera - conclude il presidentr - rappresentano le nostre nuove sfide sul territorio lucano".

CENNI STORICI

Il 4 agosto del 1957 un gruppo di artigiani e commercianti di Laurenzana, su iniziativa del socio promotore, cavalier Rocco Rossi, diede vita alla costituzione di una società cooperativa denominata “Cassa Rurale e Artigiana di Laurenzana”. Servirono il coraggio e la lungimiranza di 64 soci fondatori: 18 agricoltori, 8 sarti, 7 calzolai, 5 falegnami, 5 meccanici, 4 muratori, 4 impiegati, 2 guardie campestri, 1 commerciante, 1 pasticciere, 1 carpentiere, 1 guardia forestale, 1 marmista, 1 stagnino, 1 imbianchino, 1 orologiaio, 1 insegnante, 1 veterinatrio, 1 proprietario. L’allora governatore della Banca d’Italia Donato Menichella, con provvedimento dell’8 gennaio 1958, autorizzò lo svolgimento dell’attività bancaria e lo sportello fu aperto il 22 settembre 1958 con due impiegati. Nel corso degli anni alla sede di Laurenzana si sono aggiunti nuovi sportelli nella provincia di Potenza, nell’ordine: Calvello (1974), Corleto Perticara (1982), Anzi (1991), Pietrapertosa (1993), trasferito nel 2002 a Potenza, Marsicovetere – Frazione Villa D’Agri (2003) e Brienza (2005). Nel 2010 la Bcc di Laurenzana, su autorizzazione del Direttore della Banca d’Italia, Fabrizio Saccomanni, ha incorporato la Bcc di San Giorgio Lucano e Nova Siri, e ha ampliato la rete territoriale con gli sportelli di Nova Siri, San Giorgio Lucano e Francavilla in Sinni. L’operazione di incorporazione di una Bcc consorella in serie difficoltà gestionali e operative ha consentito non solo di salvare i 13 posti di lavoro, ma anche di fornire un maggior supporto operativo sul territorio di quella Bcc, in virtù delle maggiori dimensioni e capacità operative, agli imprenditori e alle famiglie dell’area del Sinni. L’operazione si è rivelata una felice intuizione: oggi la banca vive una serenità operativa e gestionale e una capacità operativa prima impensabile e ha ampliato significativamente il proprio raggio di azione territoriale. La fusione è pienamente riuscita e il territorio, così come i dipendenti, i soci e i clienti della ex Bcc di San Giorgio Lucano e Nova Siri sono diventati parte integrante della Bcc di Laurenzana e Nova Siri. Ad oggi la Banca ha potenzialità da esprimere sul territorio di competenza e intende porsi quale interlocutore bancario lucano per i lucani. E con l'apertura a Matera diventa Bcc Basilicata: una nuova sfida per il credito cooperativo nato a Laurenzana 60 anni fa.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione