Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Giornata salute della donna. Per Aspat le donne fanno poca attività fisica. C’è bisogno di Kinesi Pilates

L’8,2% delle donne lucane dichiara di “stare male” o “molto male” contro il 6,9% degli uomini; l’indice dello stato fisico in punteggio medio standardizzato è di 49,2 contro il 50,8 degli uomini. Sono i dati più significativi del Rapporto OsservaSalute 2016 su cui Aspat Basilicata invita a riflettere alla vigilia della seconda Giornata nazionale dedicata alla salute della donna, appuntamento annuale istituito nel 2015, su proposta del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, per parlare di prevenzione e assistenza al femminile e che quest’anno cade il 22 aprile prossimo.

Altri dati significativi: le donne però fanno poca attività fisica e solo il 16,2% segue i livelli raccomandati dall’Oms contro il 25,3% di uomini. Le donne, in una popolazione dove il rischio obesità incombe, restano il genere che di meno registra percentuali di sovrappeso e secondo l’Istat sono solo il 26,4% contro il 42,5% (in aumento) le donne in sovrappeso, mentre sono il 57,8% quelle normopeso (gli uomini si fermano al 44,5%) e il 5,5% quelle sottopeso. Gli uomini sottopeso sono appena lo 0,9 per cento.

La Giornata sulla salute della donna – sottolinea la nota Aspat - dovrebbe partire da queste considerazioni statistiche, che mostrano un universo femminile più colpito da limitazioni, malessere fisico, ma anche psicologico e condizioni percepite peggiori di quelle degli uomini.

Un esempio virtuoso su come intensificare l’attività fisica a favore delle donne viene dal Centro Fisioelle di Lavello che si avvale di un team di esperti che seguono il paziente durante tutte le fasi riabilitative: diagnosi, progetto e ottenimento dei massimi risultati in termini di salute e benessere. Al punto che per le donne che non possono seguire i corsi di Kinesi Pilates presso il centro, un fisioterapista esperto si reca presso il domicilio per effettuare sedute individuali e continuare a praticare l'allenamento insieme.

Kinesi-Pilates è una ginnastica che insegna ad assumere una corretta postura e ad avere maggiore armonia e fluidità nei movimenti, utile soprattutto per chi soffre di mal di schiena. Il metodo Pilates nasce all’inizio del 20° secolo da Joseph Pilates che cerca una sintesi tra mente e corpo. Il punto cardine è la tonificazione e il rinforzo della Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: addome, glutei, adduttori e mm lombari.
A differenza di altri tipi di ginnastica, il Pilates non è un semplice insieme di esercizi, ma un vero e proprio metodo. È una tecnica rigorosa che richiede la consapevolezza del proprio corpo con impegno e costanza, è adatta a tutti e a tutte le età: corregge i difetti posturali e contrasta il rischio di irrigidimento articolare nell’età adulta.
La versatilità della tecnica ha permesso il suo utilizzo anche nell'ambito della riabilitazione.

I principi basilari del metodo Pilates sono sei:

  1. La Respirazione, sempre ben controllata;
  2. Il Baricentro o Power House, deve diventare centro di forza e di controllo di tutto il corpo; 
  3. La Precisione, ogni movimento deve avvicinarsi alla perfezione;
  4. La Concentrazione, la mente deve essere il supervisore di ogni singola parte del corpo; 
  5. Il Controllo, non si devono effettuare movimenti avventati; 
  6. La Fluidità, questo principio è la sintesi di tutti i concetti precedenti.

Il Pilates – sottolinea Katiana Di Marco, Fisioelle - è un valido aiuto nella cura e prevenzione del mal di schiena tramite esercizi mirati con o senza gli attrezzi specifici, quando si sceglie questo metodo per la cura e la prevenzione del mal di schiena – avverte l’ Aspat - è opportuno rivolgersi a centri specializzati con insegnanti qualificati.

Tra i vantaggi per la salute della donna: migliora la postura con il recupero dell’allineamento corretto della colonna vertebrale e il miglioramento della postura, una maggiore consapevolezza dei movimenti da evitare per prevenire e correggere le cattive abitudini; elimina il mal di schiena; migliora la forza e la resistenza; aiuta a recuperare la forza dopo una lesione e previene da futuri traumi; previene l’osteoporosi; aiuta a dormire meglio.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione