Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

         SALUTE

        di Alexander Badamchian

       

A+ A A-

Essere madre e padre oggi. Mutamenti della genitorialità

Negli ultimi anni numerose trasformazioni hanno coinvolto le nostre famiglie, portando a una vero e proprio riassetto delle relazioni e dei ruoli, ormai non più particolarmente distinti. In questa fase sociale di trasformazione, i padri sembrano sospesi tra l’identificazione con un maschile forte, oggi percepito in modo negativo poiché considerato antico e autoritario e l’acquisizione di maggiori competenze emotive, seppur queste da sempre appartenute soprattutto alla figura materna; allo stesso tempo le madri oggi, sembrano assumere un ruolo crescente molto più autoritario e di esercizio di un vero e proprio potere di controllo educativo. I mutamenti sociali e culturali sono avvenuti in tempi brevi e i nuovi equilibri familiari si sono instaurati nell'immaginario collettivo ed individuale ma prima di tutto nella vita pratica e quotidiana. Ciò che si riscontra è che se i padri, secondo una rappresentazione collettiva, venivano identificati in coloro che insegnavano a “vivere” e le madri ad “amare”, ora i padri sono spinti ad entrare maggiormente in relazione con i figli rispetto ad un modello materno, così come le madri di conseguenza, sembrano costrette ad assumere un ruolo più direttivo, non percependo un adeguato supporto dal proprio compagno, in cui sempre più spesso non rivedono più la regola. Quanto questo influenzi i nostri figli oggi sicuramente è più visibile da chi opera con i più piccoli, infatti sono principalmente gli insegnanti, gli educatori e gli psicologi a leggere in molti disagi dei bambini e dei ragazzi, una crisi dei ruoli genitoriali. Il sostegno alla genitorialità oggi,  è anche necessità di riequilibrare il peso delle funzioni materne e paterne, in alcuni casi rivitalizzando quest’ultima, laddove si collochi in una posizione di inferiorità. La famiglia nella società odierna, per una sana crescita dei nostri figli, oltre ad essere “affettiva” ha il dovere di essere “contenitiva”, sapendo fornire i confini senza diventare ostacolo alla crescita e questo non può avvenire, se nella coppia, i singoli  non acquisiscono un ruolo di base definito e ancor più, se non vi è un confronto costante tra la figura maschile e femminile. Il padre “postmoderno” deve riscoprire un ruolo che sia anche portatore di valori tradizionali e che non sia terzo nella diade madre-bambino, con una propria identità ed autorevolezza. Deve recuperare le proprie funzioni di pensiero e di norma per essere di supporto alla madre ed agente trasformativo per la crescita dei figli. La madre, spesso donna indipendente, con un lavoro importante e spesso fuori casa, non può credere di poter delegare e dunque tralasciare i valori più profondi legati al femminile ed al materno, così da identificarsi non solo nel ruolo di madre ma anche di compagna di vita, con l’apporto di quegli aspetti di accoglienza, di affettività che non escludano l’altro. La madre ed il padre, come individui e come immagine interna del bambino sono le radici, con cui ogni individuo dovrà confrontarsi nel suo percorso di vita, il punto di partenza e di ritorno, l’esempio di vita che condiziona l’essere del singolo ma inevitabilmente il futuro della società.

Dott.ssa Silvia Silvestri

Consulente legale

Mediatrice familiare esperta in tecniche negoziali,

in mediazione penale, interculturale e scolastica

Practitioner in programmazione

Neuro Linguistica e Comunicazione

 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato