Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Eccellenza. Il Real Senise alza la voce. Basta torti arbitrali, siamo stanchi

 

La sconfitta subita dal Real Senise domenica al comunale “Rocco Perriello” di Policoro con il risultato di 1-0 ha lasciato il segno. Ma a far notizia non è la sconfitta contro il Real Metapontino, ma la direzione di gara del signor Antonio Cecchi della sezione di Moliterno, insieme agli assistenti, che a dire della società sinnica, hanno condizionato fortemente la gara con delle decisioni molto dubbie. «Penso che con gli episodi arbitrali subiti domenica scorsa a nostro danno - dice il Direttore Amministrativo Nino Marino – sia arrivato il momento di dire basta, perché non vogliamo essere la vittima sacrificata di un sistema malato. Espellere un nostro calciatore dopo soli venti minuti di gioco, per un regolare contrasto a gamba tesa sia l’emblema di un campionato falsato. Inoltre, su un fallo ai danni di Pellegrini, non concedere la regola del vantaggio con un nostro calciatore lanciato a rete è un’altra situazione che ha dell’incredibile». Ricordiamo che i sinnici sono rimasti in dieci al 20’ del primo tempo per l’espulsione di Arleo e addirittura in nove al 12’ della ripresa per il rosso a Capalbo per fallo di reazione. «Non contestiamo tanto la seconda espulsione, perché ci poteva stare, ma la prima, che è stata molto affrettata. Poi anche su alcuni fuorigioco molto dubbi fischiati a nostro sfavore. Ogni domenica – continua Marino - siamo penalizzati da arbitri e assistenti mediocri e non all’altezza di giudicare gare di campionato. Le Società fanno grossi sacrifici economici, i calciatori con tutto lo staff tecnico durante la settimana si impegnano per esprimere il loro lavoro in campo la domenica , ma puntualmente le gare sono condizionate da gente non adeguata».

Claudio Sole

 

Banner Marf

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione