Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio, Lega Pro, Girone C : sconfitta immeritata del Matera a Pagani

Al Marcello Torre di Pagani, Paganese batte Matera 1-0. Sconfitta immeritata per la compagine lucana che fin dai primi minuti ha cercato la vittoria lasciando alla Paganese solo poche azioni di rilievo a parte il goal all’inizio del secondo tempo. Fuori ancora Urso, ritorna dopo oltre un mese dal primo minuto il trequartista barese Strambelli in coppia con Tiscione unica vera punta. Auteri ridisegna la squadra con un 3-5-1-1. Difesa con Gigli, De Franco, Scognamillo. Centrocampo a cinque, Angelo, De Falco, Maimone, Sernicola e Casoli. Attacco con Tiscione, appena dietro di poco Strambelli.

Palla a terra e già la Paganese si fa vedere dalle parti del portiere materano. Al 1’ ci prova Scarpa ad insidiare Golubovic, dopo un errore di Scognamillo. Ma c'era fallo sul portiere sloveno. Risponde il Matera al 10’. Insidioso cross basso di Angelo, Galli anticipa l'arrivo di Maimone.Ma è la paganese a mettere paura ai lucani. Al 12’, punizione a botta sicura di Scarpa, palla deviata dalla traversa. Il tutto si trasforma in un assist per Caseretti che ci prova: ottima risposta di Golubovic che dice di no con i pugni. Il Matera reagisce e al 24’ va vicino al vantaggio. Ripartenza dei biancoazzurri con Tiscione che mette al centro un bellissimo pallone. Casoli, a porta sguarnita, si divora la rete del vantaggio, non andando con la giusta cattiveria. Ancora Matera al 30’. Azione di Angelo che mette palla al cento, Tiscione e Casoli non sono in ottima posizione per impattare in rete. Sfera spazzata che giunge sui piedi di Strambelli che ci prova dalla distanza: sfera di poco a lato.

Dieci minuti dopo si annota uno spunto della Paganese.È il 40’ quando di Della Corte trova Cesaretti in ottima posizione: Golubovic si fa trovare pronto. Un minuto dopo, al 41’ il Matera va ancora vicino alla rete del vantaggio con Maimone. Bellissima conclusione del centrocampista di proprietà del Lecce. Miracolo di Galli che devia in corner. Al 43’ Matera pericoloso. Azione convulsa di biancoazzurri: palla per Tiscione che viene chiuso perfettamente da Galli. Biancoazzurri finiscono in crescendo la prima frazione di gioco. I lucani ritornano in campo con la stessa formazione e cinque minuti dopo perdono l’occasione del vantaggio. Al 50’ bellissima punizione di Strambelli. Paganese che rischia l'autorete con Meroni. Il difensore azzurrostellato se la cava in corner. Ma la doccia fredda per i lucani arriva sei minuti dopo.

Corre il 12’ quando la Paganese a sorpresa passa in vantaggio. Lampo di Cesaretti che mette palla al centro per Scarpa, lasciato completamente solo dalla difesa biancoazzurra, che beffa l'incolpevole Golubovic. Paganese-Matera 1-0. Il Matera non ci sta e reagisce alcune volte anche con azioni imprecise sulla linea di centrocampo. Al 67’ primi due cambi per il Matera: escono Scognamillo e Sernicola, entra Sartore e Dugandzic.Matera a forte trazione anteriore per recuperare lo svantaggio. Al 71’ il Matera vicino al pareggio. Ci prova il neo entrato Dugandzic. Finta sull'avversario e bellissima conclusione a giro: sfera che termina di pochissimo a lato. 80’ ancora Matera ad un passo dal pari! Ancora una volta Tiscione semina il panico nella difesa azzurrostellata. Dugandzic, ancora una volta non ci arriva. Un minuto dopo, al 81’ traversa del Matera.  Bellissimo cross di Tiscione per l'incornata di Sartore che si stampa sulla traversa. Ancora Matera. Tiscione all’87’. Il numero 33 sciupa l’ultima occasione della giornata. Palla di Casoli che serve Tiscione che da ottima posizione calcia malissimo. Poi in fase di recupero il Matera con De Falco tenta l’ultimo assalto senza esito. Il centrocampista di Auteri manda palla a depositarsi tra le nuvole in mezzo al cielo. Brutta battuta d’arresto per un Matera che ancora una volta fallisce l’appuntamento con la prima vittoria del 2018 e dal Torre non riesce a portare a casa punti. Questa volta agli uomini di Auteri non si può dire nulla. I lucani hanno giocato la palla per oltre settanta minuti con una percentuale di possesso maggiore degli uomini di mister Favo. Le solite imprecisioni in difesa e infortuni importanti continuano a fare la differenza. Poi c’è di mezzo anche la storia che racconta che i biancoazzurri al Marcello Torre non hanno mai vinto 

PAGANESE (3-5-2): Galli, Meroni, Piana, Acampora, Pavan (dal 14’ st Bensaja), Tascone (dal 14’ st Ngamba), Baccolo, Scarpa, Della Corte, Cernigoi (dal 35’ st Boggian), Cesaretti (dal 40’ st Nacci). A disposizione: Marone, Marigliano, Carini, Dininelli, Bernandini, Grillo, Maiorano, Cuppone. Allenatore: Favo.
MATERA (3-5-1-1): Golubovic, Gigli, De Franco, Scognamillo (dal 22’ st Sartore), Angelo (dal 48’ st Battista), De Falco, Maimone (dal 40’ st Di Livio), Sernicola (dal 22’ st Dugandzic), Tiscione, Strambelli, Casoli. A disposizione: Tonti, Mittica, Buschiazzo, Di Sabatino, Taccogna, Giovinco. Allenatore: Cassia (squalificato Auteri).
ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta.
RETI: al 12’ st Scarpa (P).
NOTE:. Ammoniti: Galli (P) e Gigli, Tiscione, Maimone (M). Angoli: 4-0 per il Matera. Recupero: 2’ p.t e 6’ s.t Spettatori: 700 circa con una trentina dei quali provenienti dalla Città dei Sassi.


Oreste Roberto Lanza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il presepe è una rappresentazione sacra non un simbolo della tradizione

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

In questa nostra Italia litigiosa anche i segni della fede...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione