Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Lega Pro, Gir. C. Il Matera strappa un punto alla capolista Lecce

A Via del Mare, Lecce e Matera finisce in parità, 0-0. Non è riuscito ai lucani il colpaccio della 29esima giornata. Eppure nelle ultime due volte, il Matera era riuscito a strappare i tre punti ai salentini. Primo tempo di marca biancoazzurra con gli undici di Auteri che le tentano tutte per portarsi in vantaggio. Lecce arroccato nella propria trequarti cercando di evitare problemi al proprio portiere. Secondo tempo Lecce arrembante alla ricerca della vittoria. Auteri, ancora squalificato, mette in campo l’undici che una settimana fa ha battuto il Catanzaro. Un 4-2-3-1 con in difesa Angelo, De Franco, Di Sabatino, Sernicola, in mediana Casoli e Urso, Tiscione sulla fascia destra e Di Livio su quella sinistra. Strambelli mezza punta con Dugandzic a infastidire il portiere leccese Perucchini. Lecce con il collaudato 4-3-1-2. Coperto sulla linea di centrocampo e con due punte per cercare di vincere l’incontro. Parte veloce il Matera e dopo dieci minuti insedia la porta salentina. All’11’ ci prova Angelo che non riesce a sfondare. Poi, Tiscione perde palla e l'azione non prosegue. Un minuto dopo ancora Matera. Al 12’ minuto è Strambelli a provarci.Buon pallone di Di Livio, proprio per Strambelli che ci prova. Palla deviata da un difensore giallorosso in corner.Il Matera vicino al vantaggio al 16’. Gran pallone di Di Livio per Strambelli che prova la conclusione da fuori. Palla che termina di un filo alta. Prima chance per i biancoazzurri.Matera che tiene molto bene il campo, affidandosi alle ripartenze. In questa prima parte di partita, molto ispirato Di Livio. Al 28’ Matera ancora vicino al vantaggio. Apre il gioco per Angelo che vince un rimpallo e mette al centro un pallone davvero insidioso e teso, palla che attraversa tutta l'area, ma non c'è nessuno ad insaccare. Poi è Sernicola che si incunea in area, ma Perucchini riesce a recuperare. Il tempo si chiude con una ripartenza veloce del Matera con Di Livio e Casoli: palla per Strambelli, contrastato in maniera perfetta da Lepore. Nella caduta, però, entrambi si fanno male. Ripresa con il Lecce con un atteggiamento diverso con il Matera che riesce a tenere molto bene il campo. Lampo delle lecce al 53’. Ci prova l’ex di turno Armellino a botta sicura. Sfera che termina di un niente alta. Risponde il Matera al 55’. Botta dalla distanza del numero 10 biancoazzurro. Palla di pochissimo a lato, deviata in corner. Clamorosa azione del Lecce per portarsi in vantaggio al 68’. Grandissimo rischio per i biancoazzurri. Ottimo cross per Di Piazza, sbaglia la difesa biancoazzurra, il numero 9 dribbla Tonti ma perde clamorosamente il tempo giusto per calciare. Che grande rischio per il Matera. Ma i Lucani non si fanno intimorire e al 73’ Dugandzic ci prova dalla distanza con una palla di pochissimo alta. Matera cerca di controllare molto bene la partita. Rischia però nella parte finale. All’86’ è il leccese Lepore a far preoccupare la porta del materano Tondi. Il capitano giallorosso, dalla trequarti prova una bellissima punizione a giro: Marino non riesce ad impattare la sfera che termina di un niente a lato.Gli ultimi minuti sono tutti per il Lecce che cerca l’incornata vincente dell’ultimo minuto. Il Matera chiuso a riccio nella propria trequarti riesce a controllare al meglio le ultime follate salentine. Finisce in parità una partita bene amministrata dai lucani.Il Matera supera anche l’esame Via del Mare, tornando in Basilicata con un punto davvero importante, per classifica e sicuramente morale. Arriva il quarto risultato utile consecutivo, e soprattutto, il quarto posto è sempre nelle mani dei biancoazzurri.

LECCE (4-3-1-2):Perucchini, Lepore, Cosenza, Marino, Di Matteo (dal 36’ st Legittimo), Armellino, Arrigoni, Selasi (dal 12’ st Tabanelli), Mancosu, Saraniti (dal 12’ st Di Piazza), Dubickas (dal 19’ st Torromino). A disposizione: Chironi, Ciancio, Gambardella, Valeri, Tsonev, Megelaitis, Costa Ferreira, Persano. Allenatore: Liverani.

MATERA (4-2-3-1): Tonti, Angelo, De Franco, Di Sabatino, Sernicola, Casoli, Urso, Tiscione (dal 44’ st Giovinco), Strambelli (dal 12’ st Sartore), Di Livio (dal 31’ st Maimone), Dugandzic (dal 31’ st Salandria). A disposizione: Mittica, Scognamillo, Gigli, Taccogna, Battista. Allenatore: Cassia (squalificato Auteri).

ARBITRO: Luca Massimi di Termoli.

NOTE: Terreno di gioco in buonissime condizioni. Ammoniti: Di Matteo, Armellino (L) e Di Sabatino, De Franco (M). Angoli: 7-6 per il Lecce. Recupero: 2’ p.t. e 4’ s.t Spettatori: 9500 circa con duecento dei quali provenienti dalla Città dei Sassi.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione