Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Eccellenza. Real Senise da urlo contro la Murese. A fine gara la squadra scortata per proteste

 

SENISE – Continua la marcia trionfale del Real Senise. Contro la Murese ha dato prova della sua forza, nonostante le numerose assenze: Gioia, Capalbo, Nicolao, Mangieri e Didì, quest’ultimo si è infortunato seriamente durante il riscaldamento. I ragazzi di mister Filardi hanno sfoggiato una condizione fisica straripante, ad evidenziare questo, la rete nel finale che vale tre punti. Dopo trenta partite di campionato sono stati conquistati gli stessi punti della scorsa stagione, 55 sul campo (l’anno scorso alla stessa giornata erano 57, due punti in più assegnati a tavolino dal giudice sportivo dopo la partita con il Brienza) quinto posto, dopo una rimonta straordinaria nel girone di ritorno. Nel match di ieri il vantaggio del Senise è arrivato al 24’ del primo tempo con il terzino Pellegrini. Il pareggio dei padroni di casa con Di Senso al 5’ del secondo tempo. Per i sinnici nella ripresa diverse buone occasioni da goal, ed anche una rete annullata alla mezz’ora per presunto fuorigioco fischiato dal direttore di gara ai danni di Lavecchia che aveva approfittato di un assist di Arleo. Nel finale poi il goal della vittoria in pieno recupero al 50’ con il giovane Volpe, che ha fissato il risultato sul definitivo 1-2. Ma a far notizia oltre alla vittoria, sono state le proteste dei dirigenti e calciatori di casa, durante e dopo la gara, come ci riferisce la società del Real Senise: «Il clima non era dei migliori – afferma Nino Marino direttore amministrativo – sia in campo ma soprattutto fuori al termine della gara. Siamo molto dispiaciuti per come siamo stati trattati da alcuni tifosi, dirigenti e calciatori della squadra avversaria. Hanno iniziato ad insultarci appena siamo arrivati al campo. Nel corso della partita poi siamo stati oggetto di numerosi falli, ma i nostri calciatori non sono caduti nelle loro provocazioni. Brava la terna arbitrale che non è stata condizionata da questi atteggiamenti. Gli insulti sono andati avanti per l’intero arco della partita, ma soprattutto a fine gara, con le forze dell’ordine che sono dovute intervenire per scortare la squadra all’uscita dell’impianto sportivo. Siamo molto dispiaciuti di tutto questo, - conclude Marino - perché con il presidente ed alcuni dirigenti della Murese abbiamo una reciproca stima».

Claudio Sole

Commenta l'articolo

 

Banner Marf

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione