“Scrivo rivolgendomi ai soci e simpatizzanti del Partito Democratico di Senise. Il mio impegno politico nel PD ha avuto inizio con il congresso di marzo 2014, per l’elezione della segreteria locale, in seguito al quale sono entrata a far parte del direttivo, sostenendo la lista del candidato Vincenzo Calabrese.” È quanto scrive in un comunicato Filomena Iannotta, componente del direttivo PD di Senise in una nota.
“Dopo mesi di intensa ‘battaglia’ politica nei confronti del modus operandi del segretario del circolo locale, che lo avevano addirittura ridotto alla minoranza, oggi, da una parte la sezione continua ad essere “chiusa” (nonostante le reiterate richieste di intervento al segretario regionale) e priva di idee ed iniziative (così come organizzate e messe in campo brillantemente da vari circoli del Partito Democratico di Basilicata su tutto il territorio regionale) e, dall’altra parte il gruppo “lista Calabrese” si è “bloccato” dal mancato riconoscimento della tessera al Sindaco ed agli Amministratori del gruppo di maggioranza PD.
In conseguenza di ciò, nell’attuale situazione di “vuoto” politico venutosi a creare da qualche mese a questa parte nel PD locale, in qualità di componente del direttivo, comunico la mia totale “Indipendenza” da qualsivoglia “gruppo” interno al PD locale, che resterà tale fino a quando non sarà proposto un progetto serio, credibile e costruttivo che coinvolga chiunque, all’interno del partito, voglia dare il proprio contributo senza “ingerenze”.
Mantenendo saldo e leale il mio impegno verso il Partito, auspico che tale vuoto venga colmato al più presto attraverso una riorganizzazione condivisa per un vero rilancio del PD nel nostro Paese.
Solo così sarà possibile arginare il forte sentimento di antipolitica e di populismo diffuso nel nostro Paese, soprattutto tra i giovani, sentimento che sta sfociando in una sfiducia nei confronti delle istituzioni, delle strutture partitiche e di tutti i corpi intermedi, mettendo a serio rischio il funzionamento e la tenuta della democrazia.”