Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Giro d’Italia, Viviani vince in volata. Maglia rosa Rohan Dennis. Pozzovivo tiene bene

 

La Seconda Tappa del 101^ giro d’Italia, Haifa- Tel Aviv di 167 chilometri, è dell’Italiano Elia Viviani della Quick Step. Maglia Rosa a Rohan Dennis che sul traguardo intermedio di Cesarea guadagna secondi preziosi su Tom Domouline e indossa la maglia color rosa del giro. Con un tempo di 3 ore 51’ e 20’’, Elia Viviani porta a casa una vittoria importante indossando la maglia ciclamino con i 50 punti guadagnati in classifica. Un corridore promettente. Con 57 vittorie in carriera e 4 partecipazioni al giro d’Italia, Elia Viviani è l’italiano, insieme al Lucano Domenico Pozzovivo e al Sardo Fabio Aru, potenzialmente nella condizione di lasciare un segno importante a questa edizione 2018 del Giro d’Italia. Una tappa senza grosse difficolta che si è conclusa sul lungomare di Tel Aviv e che ha visto fin dall’inizio la fuga di GuillaumeBoivin, della Israel Cycling Academy, professionista dal 2010, con appena 9 vittorie in carriera e prima partecipazione al Giro D’Italia, conclusasi ad appena 20 chilometri della fine dove il gruppo compatto ha serrato le file mettendo in rampa di lancio i velocisti più accreditati per la volata finale. A 9 chilometri dalla fine nella scia anche il Lucano Pozzovivo che a causa di una curva molto stretta perdeva le prime posizioni e finendo con tagliare la 34 esima posizione. Un giro che si è svolta con una velocita molto alta girando in media sulle 50 chilometri orari e con una media di 85 pedalate al minuto per ogni singolo corridore. All’arrivo dietro Elia Viviani, di pochi centesimi Jakub Mareczko, della Wilier Triestina, professionista dal 2015 e 48 vittorie in carriera, terzo Sam Bennet, della Bora- Hansgrohe, primo giro d’Italia per lui. Quarto posto per l’altro italiano Niccolò Bonifazio. Quinto Modolo Sacha. Domani terzae ultima in terra israelita di ben 229 chilometri da Be’Er Sheva a Eilat interamente nel deserto del Negev. Strada ampia e ben pavimentata attraversando lunghe distese di pietre con alcune asperità altimetriche in particolare nell’attraversamento del Ramon Crater dove in uscita da esso in località Faran River è posto un GPM. Ultimi 6 km caratterizzati dal passaggio attraverso la strettoia di un check-point seguita da una sequenza di rotatorie. A 1.6 km dall’arrivo inversione di marcia attorno a rotatoria per poi percorrere l’ultimo km con l’ultima curva a 350m dall’arrivo. Partenza della tappa alle 12,30.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione