“Siamo di fronte a un attacco della libertà di stampa, a una mortificazione della dignità del nostro territorio e a uno oltraggio ai diritti dei lavoratori”.
E’ dura la presa di posizione del sindaco di Lauria Gaetano Mitidieri, con la quale egli esprime, a nome dell’Amministrazione e della comunità cittadina, solidarietà alla redazione del Quotidiano della Basilicata, dopo la decisione del commissario liquidatore della società Luedi di collocare all’improvviso tutto il personale della società, che fino ad oggi ha redatto l’edizione della Basilicata de "Il Quotidiano del Sud", in cassa integrazione a zero ore, nonostante gli impegni assunti in un recente incontro istituzionale con Regione e sindacati.

“Abbiamo potuto, con esperienza concreta, constatare – spiega il sindaco, dopo aver approfondito in queste ore il caso, nelle sue interlocuzioni istituzionali  - la professionalità dei cronisti del giornale nel rapporto quotidiano di dialogo e di confronto sul dibattito pubblico nella nostra area. L’Amministrazione comunale di Lauria crede nel ruolo strategico dell’informazione e della comunicazione con i corpi sociali, oltre che con i cittadini, passaggio ineludibile per la crescita civile delle nostre comunità. Per questo, credo che siamo di fronte a un episodio grave, che mina la libertà, la dignità e l’autonomia di un territorio. Nello stesso tempo, sottolineo con plauso la solerte iniziativa delle istituzioni, in primo luogo regionali, con il presidente Pittella e l’assessore Liberali, che immediatamente si sono mossi per cercare una risoluzione alla complicata vicenda. Abbiamo fiducia che, con la caparbietà e la solidità di un’azione politico-istituzionale che ci veda tutti uniti, possiamo dare – conclude Mitidieri - una risposta concreta a una questione che non è più solo sindacale, ma è eminentemente politica”.