Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Giro d’Italia, Elia Viviani piazza il tris. Pozzovivo aspetta domani lo Zoncolan

 

La 13^ tappa da Ferrara a Nervesa della Battaglia è della maglia ciclamino, Elia Viviani. È la giornata del suo Tris al giro d’Italia 101. In 3 ore 56 minuti e 24 secondi in volata Elia Viviani, ha preceduto Bennett, Van Poppel e Modolo. Tappa di 180 chilometri assolutamente piatta che ha attraversatola pianura Padana orientale da Sud a Nord. Numerosi gli attraversamenti cittadini con rotatorie, spartitraffico e dossi rallentatori. Ultimi chilometri tutti pianeggianti e con pochissime curve, ultima degna di nota a 5 km dal traguardo. Un percorso all’insegna della storia dove si sono voluti ricordare gli avvenimenti anche dolorosi del primo conflitto mondiale con il passaggio sulla linea del fiume Piave , fiume caro alla patria e soprattutto la citta di Nervesa dove vi è sepolto il grande aviatore Francesco Baracca principale asso dell'aviazione italiana e medaglia d'oro al valor militare nella prima guerra mondiale, durante la quale gli sono state attribuite trentaquattro o trentasei  vittorie aeree al comando della 91esima squadriglia con il suo aereo spad 13. Il logo del cavallino messo sul suo aereo fu ripreso proprio da Enzo Ferrari che lo fece diventare stemma della sua Ferrari. Poi la Salita del Montello dove nel 1985 ci fu una delle conclusioni più sorprendenti nella storia del mondiale di ciclismo amaro per Argentin, con il colpaccio di Zoetemelk.Tappa caratterizzata dalla fuga di cinque corridori: Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Alessandro Tonelli (Bardiani-Csf), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia) scattano dopo nove chilometri e raggiungono un vantaggio massimo di 3’28” al km 90. Marcato è primo al traguardo volante di Piove di Sacco, mentre a Villorba è Zhupa a mettere in fila i quattro compagni della fuga di giornata. Vendrame transita per primo sul Gpm di Montello (4^ categoria), posto a 19 chilometri dal traguardo. Poi la svolta. Tonelli, Irizar, Marcato e Zhupa vengono ripresi dal gruppo a 6 chilometri  dal traguardo dopo ben 172 chilometri di fuga. Da questo momento escono i velocisti della giornata. Tenta uno scatto anche Pozzovivo che pochi secondi dopo vieni ripreso dal gruppo. Ad un chilometro dalla fine c’è a sorpresa lo scatto di Marco Coleman con pettorina numero 213 ma dura appena qualche secondo. Ai 700 metri dal traguardo scattano in quattro tra i quali appunto Viviani che alza il pedale e mette per primo la propria ruota sul traguardo. In classifica generale Yates ancora maglia rosa, secondo Dumoulin a 47 secondi. Pozzovivo conferma la quarta posizione. Percorso fatto alla velocita media di 70 chilometri orari con la media di circa 85 pedalate al minuto per singolo corridore. Vento forte con leggera pioggia nel finale. Domani la 14^ tappa da San Vito al Tagliamento al Monte Zoncolan.Tappa difficilissima con pendenze dal 12 al 18 per cento. Gli ultimi 500 metri la pendenza sarà tra l’11 e il 16 per cento. Il Monte Zoncolan, è definita la montagna terribile. La salita più dura d’Europa e probabilmentedel Mondo, a detta di tutti i professionisti che hanno avuto l’ardore di cimentarsi in una fatica ai limiti dell’umano e dell’impossibile. Probabilmente sarà l’ora di Domenico Pozzovivo grande scalatore.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Banner Marf

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione