Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Giro d'Italia, 19^ tappa Venaria-Bardonecchia: Froome fuga, vittoria e maglia rosa. Crolla Pozzovivo

 

Come Fausto Coppi e Pantani. Stessa impresa quella del britannico Chris Froome della team Sky. In 5 ore 12 minuti e 13 secondi vince la 19esima tappa la Venaria Reale- Bardonecchia di 185 chilometri in e strappa la maglia rosa a Simon Yates. Il britannico del Team Sky, che si era già imposto nella tappa dello Zoncolan. Froome diventa il quinto atleta britannico a vestire la maglia rosa dopo Mark Cavendish, nel 2009, 2011 e 2013, Bradley Wiggins, nel 2010, David Millar, nel 2011 e appunto Simon Yates.Secondo posto per Richiard Carapaz con 2 minuti e 59 secondi di ritardo, terzo Pinot a 3 minuti e 9 secondi. Poi Lopez a 3 minuti e 11 secondi e Tom Dumoulin che alla fine ha dovuto cedere la maglia rosa che per tutto il percorso aveva strappato virtualmente a Simon Yates. Ritiro per Fabio Aru, che ha detto stop dopo appena 41 km. Tappa di alta montagna conarrivo in salita. Partenza immediatamente in salita scalando il Colle del Lys da Viù con discesa nella valle della Dora Riparia fino a Susa per la scalata del Colle delle Finestre. Il Colle delle Finestre cosiddetta Cima Coppi con pendenza praticamente costante al 9.2% dall’inizio alla fine. Mentre i successivi 9 km sterrati fino in vetta. Durante la prima parte della salita 29 tornanti in meno di 4 km. Discesa molto impegnativa, ristretta ed esposta nella prima parte fino a Pian dell’Alpe. Rientrati nella statale23, la salita e ripresa con pendenze accessibili fino all’arrivo.Discesa veloce fino a Oulx prima del falsopiano che porta a Bardonecchia (TV) e alla salita finale fino allo Jafferau. Ultimi 7 km tutti in salita ripida attorno al 9/10% con punte superiori fino al 14% nella prima parte. La cronaca della giornata va raccontata dal chilometro 83 dalla fine.Mentre il gruppo transita sullo sterrato, arriva l’incredibile attacco di Chris Froome, che va via da solo mettendo in difficoltà Dumoulin, Pinot, Lopez Moreno, Reichenbach e Carapaz che tengono, seppur a distanza, la ruota del quattro volte campione del Tour, mentre Pozzovivo si stacca. Froome transita per primo sulla Cima Coppi con un vantaggio di una quarantina di secondi sulla maglia rosa virtuale, Tom Dumoulin, e con 2’ su Domenico Pozzovivo. Yates precipita, transitando con oltre 18’ di ritardo dal connazionale, dicendo così addio alla maglia rosa in una giornata da dimenticare. Froome triplica il suo vantaggio con una discesa a 53 chilometri orari di media e velocità di punta di 80 chilometri orari con 2 minuti e 40 secondi su Dumoulin, annusando così la maglia rosa virtuale, distante appena una decina di secondi. Il britannico del Team Sky diventa leader della corsa a una trentina di chilometri dal traguardo, con un divario massimo di 3 minuti e 15 secondi dai primi inseguitori. Froome aumenta la velocità sull’ultimaascesa dello Jafferau, 14% di pendenza. Dumoulin resiste nonostante un passaggio a vuoto dovuto anche allo scatto di Pinot. Froome mantiene costante il vantaggio sino al traguardo, strappando così la maglia rosa a Yates e compiendo una delle impresepiù leggendarie nella storia del ciclismo. Brutta giornata per il Lucano Domenico Pozzovivo, senza il supporto della squadra, arriva al traguardo con un ritardo di oltre 8 minuti perdendo la terza posizione e scivolando adesso alla sesta posizione. Ma nulla è perduto per arrivare al podio. Domani va in scena un altro tappone alpino, da Susa a Cervinia di 214 km, preludio al gran finale di domenica a Roma. 

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Banner Marf

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione