Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Tour de France, prima maglia Gialla a Gaviria. Buona la prima per Pozzovivo

 

La prima tappa del Tour de France 2018 si è risolta in volata come da pronostici della vigilia. La frazione d’apertura in Vandea non ha riservato particolari difficoltà altimetriche, il gruppo ha gestito agevolmente la fuga di tre corridori, poi le squadre dei velocisti si sono messe all’opera. A vincere è stato Fernando Gaviria, della Quick – Step Floors, che ha così indossato la prima maglia gialla di questa edizione della Grande Boucle precedendo Peter Sagan.dellaBora – Hansgrohe. Vincenzo Nibali, della Bahrain Merida  appena 11esimo. Questo il primo verdetto della 105 esima edizione del Tour de France che si concluderà il prossimo 29 luglio dopo aver percorso 3.351 chilometri.Il favorito per indossare la Maglia gialla, resta sempre lui, il britannico Chris Froome, che punta a diventare uno dei cinque corridori della storia ad aver vinto cinque Tour (ha vinto quattro delle ultime cinque edizioni). Uno dei suoi principali avversari sarà Vincenzo Nibali, che la Maglia gialla a Parigi la indossò nel 2014. Pronti via. Alle 11 e 11 minuti parte la prima del Tour de France con 126 corridori presenti. Subito tre inseguitori al comando. Tre fuggitivi francesi  Jérôme Cousin (Direct Energie), Kevin Ledanois (Fortuneo) e Yoann Offredo (Wanty) con una media corsia intorno ai 44,9 chilometri dopo appena tre ore di corsa.A 60 chilometri dalla fine i minuti di distacco dei fuggitivi, Cousin, Ledanois e Offredo, restano appena 2 minuti dal gruppo.A 40 chilometri si riduce il distacco dei fuggitivi. A 10 chilometri il gruppo riprende i fuggitivi. Nell’intermezzo si annota la caduta di Froome e un problema meccanico per Quintana. Il Colombiano cambia la bici ma perde molto dal gruppo. All’ultimo chilometro si forma un treno che è quello della Quick-Step Floors. Ai 200 metri scatta il Colombiano Gaviria. Con la sua grande esplosività va a prendersi la prima vittoria al Tour e anche la maglia gialla. Secondo posto per Sagan, terzo Kittel. Al traguardo Chris Froome fa registrare un ritardo di 53 secondi di ritardo, Nairo Quintana ha forato oltre un minuto. A Sorridere è proprio Vincenzo Nibali e il suo luogotenente Domenico Pozzovivo. Il Lucano non perde mai il filo della corsa svolgendo il ruolo assegnatogli con grande competenza e caparbietà. Arriva al traguardo con un ritardo di un minuto e undici secondi. Domani seconda tappa ancora per velocisti.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

2 aprile: accendiamo di blu il cielo sui nostri figli autistici. Una riflessione sui centri…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

La giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di quest’anno non è...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione