Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Tour de France, Geraint Thomas nuova maglia gialla. Quarto Vincenzo Nibali

 

Cambia completamente la classifica generale del Tour de France dopo l’undicesima tappa. La frazione, 108,5 km da Albertville a La Rosière Espace San Bernardo, è stata un concentrato di colpi di scena e ribaltamenti di fronte. Alla fine un vero e proprio dominio per il Team Sky che porta dalla sua parte la Grande Boucle: Geraint Thomas trionfa, cogliendo il colpo doppio e andando a vestire anche la Maglia Gialla, con Chris Froome che è subito dietro. Tanta fatica per Vincenzo Nibali che resiste e si difende bene, restando in piena lotta. Ora è quarto in classifica generale. Cominciano a delinearsi i primi punti fermi di questo avvincente Tour de France. A giocarsela insieme con Froome, Dumoulin, Quintana e qualche francese pare ci sia anche lo squalo italiano, Vincenzo Nibali. Pur perdendo qualche minuto dal vincitore la tappa odierna ha permesso di avvicinarsi di molto alla maglia gialla.La prima parte della tappa odierna è stata facile, con un tratto in falsopiano di 11 km fino allo sprint intermedio di Villard-Sur-Doron. Da qui è iniziata la scalata a Montèe de Bisanne (12,4 km all’8,2%), GPM di Hors Catégorie in cui si sono cominciate a vedere le prime selezione in gruppo. Poi una lunga discesa di quasi 20 km per affrontare un altro Hors Catégorie, il Col du Pré (12,6 km al 7,7%). Breve tratto per rifiatare prima di attaccare Cormet de Roselend (5,7 km al 6,5%). Discesa veloce per arrivare a Bourg-Saint-Maurice-Les-Arcs, dove è iniziata la salita finale di La Rosière. Un’ascesa a gradoni di 17,6 km con una pendenza media del 5,8%.Parte centrale molto dura con 5 km attorno al 9%, in cui chi ha avuto energie a disposizione ha fatto la differenza tentandocome è avvenuto la fuga.Infatti su questo tratto a prendere l’iniziativa è stato Nieve che ha provato ad involarsi solitario verso il successo di tappa. Alle sue spalle hanno cercato di resistere Caruso, Herranda. Dumoulin ha staccato Valverde e si lanciato all’inseguimento, nel frattempo un lavoro preciso e a puntino della Team Sky con Kwiatkowski  ha fatto il lavoro finale. A 5 chilometri dalla fine è arrivato lo scatto finale. Fermo Froome, lo scatto è di Thomas. Il gallese brucia sui pedali Domoulin,Froome e Daniel Martin. Dopo la nuova maglia gialla al traguardo arrivano Nibali, Quintana,bardet e Roglic. In classifica generale il Lucano Domenico Pozzovivo ancora in risalita. Ora è 17esimo con un ritardo di appena 6 minuti. Da gregario pare una buona prestazione. Domani 12 esima tappa. Si parte da Bourg-Saint-Maurice e si arriva sul mitico Alpe d’Huez, per un totale di 175,5km. E’ il terzo tappone alpino consecutivo, probabilmente dal punto di vista altimetrico il più impegnativo dell’edizione corrente della Grande Boucle,

Oreste Roberto Lanza

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione