Sedicesima giornata del campionato di Eccellenza lucana, Girone A, il giudice sportivo decreta la vittoria a tavolino per 3-0 al Montescaglioso. I fatti riguardano l’incontro tra Ferrandina e Montescaglioso disputato sul campo del Bernalda lo scorso 23 dicembre. Gara sospesa al 43’ del primo tempo dopo alcuni attimi di tensione all’esito dei quali l’arbitro, il sig. Boccarelli della sezione di Policoro, sospende il match. Giudice sportivo durissimo nei confronti del Ferrandina presieduta da Mimmo Pepe. Squalifica del calciatore del Ferrandina, Antonello Fusco, fino al 31 dicembre 2021 reo, sottolinea il comunicato del 3 gennaio 2019, numero 61, emesso dal giudice sportivo di “per aver colpito violentemente con un pugno al basso ventre il direttore di gara facendolo cadere a terra per il dolore e causandogli una forte contusione ed escoriazione in zona ipogastrica, con prognosi di tre giorni. Inoltre, la condotta violenta perpetrata a danno del direttore di gara determinava la sospensione definitiva della gara non essendo quest’ultimo nella condizione psico-fisica di portarla a termine”. Squalifica dei calciatori del Ferrandina, Francesco Nettis, per 3 gare e di Vittorio Macaj, per 4 turni. Il primo si legge nel comunicato: “per aver colpito con uno schiaffo un avversario, si legge nel comunicato, senza conseguenze”. Il secondo “per aver spintonato per due volte con il petto l’assistente n.1 facendolo indietreggiare senza conseguenze”. Appiedato anche il tecnico del Ferrandina, Emanuele Finamore, per 4 gare “per reiterata condotta gravemente antisportiva, ingiuriosa ed irriguardosa nei confronti del direttore di gara, in campo e negli spogliatoi”. Montescaglioso che guadagna tre punti in classifica con la sola squalifica di Mario Lomonaco, espulso nel corso della partita e dalla tensione determinatasi. Sconterà invece 2 gare di squalifica. In classifica Montescaglioso ora è a soli quattro punti dal Ferrandina a quota 19 ma fuori dalla zona Playout.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault