Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Tour de France, trionfo in volata per Arnaud Démare, quinta piazza per Sonny Colbrelli

 

Il francese della FDJ Groupama DEMARE, scrive il suo nome sulla 18esima tappa del Tour de France. Vince, potremo dire,di prepotenza la volata di Pau. 50 esima vittoria in carriera tra i professionisti. Secondo, un altro transalpino, Christophe Laporte e terzo Alexander Kristoff. Niente poker per Sagan che arriva quarto e bravo Sonny Colbrelli. Volata impostata dalla FDj con Guarnieri che pilota alla perfezione per Demare, che parte ai 200 metri e conquista nettamente la vittoria. Tappa con fuga di giornata scattata dopo una quarantina di chilometri che ha visto protagonisti Terpstra della Quick Step, Van Keirsbulck della Wanty, Hayman e Durbridge della Mitchelton e Boudat della Direct Energie. Il quintetto che a una media pedalate di 70-75 arriva ad avere un vantaggio massimo di poco più di 2', con il gruppo guidato dagli uomini della Sky in netto controllo. Al lavoro del team britannico, si è poi aggiunto, negli ultimi 50 chilometri, il ritmo imposto dalle squadre dei velocisti. L'unica vera emozione una caduta a centro gruppo dopo una settantina di chilometri di Nairo Quintana. Il colombiano, vincitore sul Col du Portet mercoledì, riparte ma viene medicato per una vistosa escoriazione al gomito sinistro. Velocità folli sul finale. Ai 15 chilometri dal traguardo il quintetto di fuggitivi viene ripreso sulla Cote d'Anos, GPM di quarta categoria. Da questo momento si assiste a un lunghissimo treno, guidato dalle varie Bora, Groupama FDJ, UAE Emirates.Ultimo chilometro dominato la FDJ che lancia alla perfezione Démare con un super Jacopo Guarnieri. Si arriva all'inevitabile sprint, in cui si impone Demare, al primo successo in questo Tour, il secondo in carriera, dopo aver sofferto in maniera pazzesca le tappe in salita. Il transalpino non ha avuto problemi a prendere di testa gli ultimi 200 metri e a trionfare a braccia alzate. Classifica generale con Geraint Thomas sempre in maglia gialla, secondo Tom Dumoulin 32, terzo Chris Froome, quarto PrimožRoglic, quinto Nairo Quintana. Domani battaglia finale in montagna, l’ultimo duello ad alta quota. Il teatro i Pirenei: 200 chilometri tra Lourdes e Glarus con ben sei salite, due hors categorie e un primo categoria per un Tour de France numero 105 caratterizzato più da cadute e incidenti che da grandi azioni tecniche. Sarà la volta di Domenico Pozzovivo?. I Lucani  lo sperano. Soprattutto il metapontino. 

Oreste Roberto Lanza

 

Editoriale

Popolarismo e populismo, politica e antipolitica. La lezione di Sturzo dopo un secolo

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Sono parenti ma non sono la stessa cosa. Popolarismo e...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione