Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Lega Pro, Gir.C: al Menti la Juve Stabia batte un piccolo Potenza

Al Romeo Menti di Castellamare di Stabia, Juve Stabia – Potenza 4-0. La terza giornata di campionato per le Vespe e i lucani è un match che racchiude in sé molti significati. Molti ricordi negativi e positivi. Tra i tanti, l’almanacco annota quello del campionato di Serie D 2003/04. Le vespe di mister Giuseppe Raffaele, neocampionesse d’Italia in seguito alla vittoria in finale di Coppa Italia vinto sulla Massese, si giocavano la promozione diretta in C2. Di fronte ai gialloblù vi era il Potenza di mister Urbano, subentrato a Condemi, con 2 punti di differenza in classifica. I tre punti sarebbero, dunque, bastati ai padroni di casa per fare direttamente ritorno tra i professionisti, evitando così di disputare i turni dei play-off. I gialloblù superarono per 2 a 1 i rossoblù anche grazie ad un gol realizzato dal dischetto da Francesco Ingenito. Poi nel 2004 con oltre 14 mila spettatori presenti allo stadio, le Vespe superarono i lucani rossoblù conquistando la promozione diretta in C2. Dal passato al presente in un attimo. La partita è stata una faccia a faccia tra i due duellanti. I rossoblù di mister Nicola Ragno predisposti con il 3-5-2 e le Vespe di Fabio Caserta con un 4-3-3 molto veloce e rapido. Palla a terra e al 9’ la Juve Stabia in vantaggio con Melara su un assist di Mastalli. Si ripete la circostanza di Catanzaro. Il tempo di scendere in campo e la retroguardia lucana si fa sorprendere da una azione in velocità dei centrocampisti stabiesi che creano un offensiva alla retroguardia ospite infilando la palla alle spalle dell’incolpevole portiere lucano Ioime. Le Vespe galvanizzate dal vantaggio continuano a tenere e giocare la palla creando problemi al centrocampo lucano schierato a 5 con Pepe sul fronte sinistro, Coccia a destra con i due centrali Dettori e Piccinni, Strambelli più defilato alla linea di attacco. Il Potenza fa sentire la sua voce solo al 12’ con Strambelli con un tiro dalla lunga distanza di poco fuori dalla porta dei locali. Al 17’ ci riprova ancora Strambelli  maquesta volta è poco fortunato. La palla finisce sul ginocchio di un difensore stabiese, finendo fuori. Al 24’ e al 27’ ancora i Lucani a cercare la parità. Prima con un calcio d’angolo che non produce gli effetti sperati e poi con l’esterno sinistro Pepe che si procura un calcio di punizione da un esito non positivo. Al 35’ appare l’ex monopolitano Genghi che ci prova con un tiro sbilenco che non provoca nessun problema alla retroguardia dei locali. La Juve Stabia per niente impaurita provoca il Potenza con una pressione a centrocampo notevole senza esito positivo per via di una corretta fase di difesa dei lucani. Quattro minuti di recupero e tutti nello spogliatoio. Il primo tempo si conclude con un intervento di Dettori (Potenza Calcio srl) su Vitiello (SS Juve Stabia) giudicato irregolare dall’arbitro siciliano Rutella. Nella seconda frazione Potenza più vivo e meno arrendevole nella prima parte. Pericolosi i lucani di Ragno al 51’ minuto. Tiro di Dettori (Potenza Calcio srl) che viene ribattuto da un giocatore avversario. 59' Tiro in porta di Pepe (Potenza Calcio srl) che colpisce il legno. 60' Tiro di Strambelli (Potenza Calcio srl) che viene ribattuto da un giocatore avversario. Al 63’ riecco la Juve Stabia. Mister Caserta procede ad una sostituzione esce l’autore del vantaggio Melara ed entra Elia. La sostituzione pare azzeccata tanto che le Vespe diventano pericolose nell’area lucana. Al 66’ tiro fuori di Mezavilla (SS Juve Stabia) di poco dalla porta di Ioime. Al 67’ la Juve Stabia raddoppia con il goal di Carlini (SS Juve Stabia) sull'importante assist di Mezavilla. L’allenatore potentino Ragno prova il tutto per tutto procedendo a due sostituzioni. Al 68’ entra Franca al posto di Genghi e un minuto dopo esce Giron per Panico.Al 73’ il potentino Di Somma interviene in gioco pericoloso su Mezavilla e l’arbitro lo espelle. Potenza in dieci. Il Potenza perde la bussola e al 79’ arriva la terza rete per le Vespe stabiesi. Ci pensa Allievi (Juve Stabia) sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Ancora un piccolo rigurgito da parte degli uomini di Ragno con Strambelli ma la quarta rete stronca ogni possibile speranza dei lucani. La rete al secondo minuto di recupero è di  El Ouazni (SS Juve Stabia) su assist di Di Roberto con deviazione di un giocatore rossoblù. Potevano essere cinque le segnature se Paponi se non avesse sbagliato il rigore al 74’. Potenza da rivedere con una squadra che pare non essersi calata nel clima della serie superiore. Manca qualche tassello di esperienza a centrocampo e in difesa. L’attacco con il solo Genghi produce molto poco. La Juve Stabia con giocatori di Serie B e qualcuno da serie superiore si candida alla promozione finale. La presenza di Fabio Caserta in panchina pare essere una certezza nell’obiettivo finale.

JUVE STABIA: Branduani, Vitiello, Troest, Marzorati, Allievi, Calò, Carlini (ElOuazni dal 85'), Mastalli (Mezavilla dal 14'), Melara (Elia dal 63'), Canotto (Castellano dal 85'), Paponi (Di Roberto dal 85'). All.: Fabio Caserta.
Non entrati: Venditti (GK), Cotticelli (GK), Schiavi, Ferrazzo, Dumancic, Sinani, Elia, Lionetti.

POTENZA: Ioime, Sales, Di Somma, Ramos Borges, Coccia, Piccinni, Dettori (Matera dal 83'), Pepe, Giron (Panico dal 68'), Strambelli (Matino dal 75'), Genchi (França dal 68'). All.: Nicola Ragno.
Non entrati: Breza (GK), Mazzoleni (GK), Caiazza, Fanelli, Leveque, Coppola.

Arbitro: Daniele Rutella di Enna (Centrone e Pintaudi).

Marcatori: Melara 9', Carlini 67', Allievi 79', ElOuazni 92'.
Note: Ammoniti: Piccinni (P), Dettori (P). Espulso: Di Somma (P) 73' fallo in area di rigore. Ioime (P) para un rigore a Paponi (J) al 74'. Rec.: 3'pt e 4'st.
Spettatori: 2230 di cui 964 paganti e 1266 abbonati per un incasso di € 15610,00.

Oreste Roberto lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione