Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Lega Pro, Gir.C: La fortuna aiuta la Reggina. Potenza beffato negli ultimi minuti

 

Al Viviani Potenza- Reggina 1-1. Primo pareggio per il nuovo Mister Raffaele, tra le mura amiche. Potenza convinto, compatto e deciso ad ottenere i tre punti contro una formazione, quella calabrese, che non ha mai ha perso di lucidità cercando in tutti i modi di gestire al meglio l’incontro. In campo tra le due formazioni alcuni ex. Emerson Ramos Borges che ha giocato con la Reggina in B e che si è fatto apprezzare per il suo mancino da trequartista. Oggi colonna dei lucani. L’altro Antonello Giosa, come spesso gli è capitato nella sua carriera, sta trovando poco spazio a causa di molti infortuni. A 35 anni tanti rimpianti per aver avuto una carriera inferiore rispetto alle proprie possibilità e in amaranto ha fatto tutta la trafila: dal settore giovanile alla Serie A. La Reggina torna in campo di mercoledì sera, dopo aver giocato l’ultima partita di campionato soltanto lunedì. Squadre tatticamente a specchio rispettivamente con il 4-3-3. La prima del Potenza è al 17’ quando Genghi prova da distanza ad impensierire il portiere calabrese. Due minuti dopo, al 19’, ci prova l’ex materano Strambelli senza esito. Al 24’ minuto ancora il Potenza nell’area calabrese guadagna un calcio d’angolo. Al 31’ l'arbitro giudica irregolare l'intervento di Salandria della Reggina su Strambelli concedendo un calcio di punizione senza esito.È il Potenza a condurre la partita, Insiste con azioni ficcanti e continui provenienti dal centrocampo ben organizzato. La pressione dei lucani induce allo sbaglio i calabresi. Corre il 32’ quando Franchini tocca con la mano in area una palla proveniente da un tiro di Strambelli. L’arbitro fischia il rigore. Dal dischetto, il vecchio leone rossoblù, Franca non sbaglia e porta in vantaggio il Potenza. Ancora Strambelli, vero protagonista della serata, a creare problemi agli ospiti con le sue incursioni a sorpresa in area avversaria. Due minuti di recupero e tutti nello spogliatoio con il vantaggio dei lucani. Non cambia di molto la musica nella seconda frazione di gioco. La Reggina cerca con diverse ripartenze di arrivare al pareggio, ma il Potenza resta guardingo e cerca, in diverse occasioni, di arrivare al raddoppio. Al 52’ ci prova il potentino Guaita che si procura una punizione che viene parata senza difficolta dall’estremo calabrese Confente. Due minuti dopo, al 54’ ci prova Coccia su punizione stesso risultato. Al 62’ Raffaele procede ad una sostituzione. Esce Strambelli ed entra Piccinni. Anche il mister della Reggina Modica al 66’ effettua una sostituzione. Entra Navas al posto di Marino. Ma la 68’ minuto la Reggina si trova in dieci con l’espulsione proprio di Navas. Il Potenza continua a macinare gioco e la Reggina a coprirsi e giocare con le solite ripartenze. La svolta dell’incontro è segnata all’82’. L'arbitro giudica irregolare l'intervento del potentino Giron sulcalabrese Tulissi. Punizione battuta magicamente dal calabrese Sandomenico che insacca la palla incredibilmente alle spalle del portiere Ioime. Pareggio beffardo per i lucani che restano impietriti. Il mister potentino corre ai ripari. Fa uscire Franca stanco e al suo posto inserisce Salvemini per dare più slancio al centrocampo. Quattro minuti di recupero e tutti nello spogliatoio. Il Potenza non raccoglie il meritato e sperato risultato della vittoria complice probabilmente la stanchezza.Gli amaranto con un buon carattere e una piccola dose di qualità escono indenni dal Viviani. Poi la fortuna ha fatto il resto. Un pareggio in ogni caso che smuove appena la classifica ad entrambe le formazioni.

POTENZA (4-3-3) - Ioide; Coccia, Di Somma, Emerson, Giron; Dettori, Coppola, Strambelli (62' Piccinni); Guaita, Franca, Genchi. A disposizione: Mazzoleni, Musco, Matino, Panico, Caiazza, Pepe, Matera, Sales, Salvemini, Fanelli. All.: Raffaele.

REGGINA (4-3-3) - Confente ;Kirwan , Conson , Solini , Mastrippolito ; Salandria (48' Tulissi ), Zibert, Marino (66' Navas):, Ungaro (67' Sandomenico, 85' Petermann), Franchini, Tassi (48' Emmausso ). A disposizione: Vidovsek, Viola,,Civattini, Pogliano, Redolfi, Bonetto, Zivkov. All.: Cevoli.

Arbitro: Pasciuta di Ravenna (Politi–Lombardi).

Reti :33' Franca(P) (rig.), 84' Sandomenico (R)

NOTE: Ammoniti: Salandria, Franchini, Tulissi, Solini (R), Strambelli, Pepe, Coppola (P). Espulsi: al 67' Navas (R) per fallo pericoloso

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione