logo bn ultimo

 

Ora basta un punto per il quinto posto in classifica

Al Pinto, Casertana – Potenza 0-0. Tornava allo Stadio Pinto una sfida assente dalla stagione 2003-04. Si era in Serie D, la città di Potenza aveva allora due compagini: l'FcPotenza perse 2-1, con il vantaggio di Grillo annullato da Barone su rigore e ribaltato nel finale da Di Renzo; l'Asc di Giacomarro vinse di slancio per 4-2, pareggiando per due volte i vantaggi campani siglati da Parma prima con Criniti e poi con Nolé, per poi schiantare i padroni di casa con altri due gol di Criniti. Nel bilancio finale perfetta parità, 10 vittorie per parte e, curiosamente, un solo pareggio. Ma in casa della Casertana la prevalenza è schiacciante: 8 vittorie contro 2 lucane, una delle quali (Serie D 1960-61, 1-0) decisiva per la promozione del Potenza, dopo un lungo testa a testa proprio con la Casertana. In questo campionato i risultati raggiunti dalla Casertana sono di 11 vittorie, 11 pareggi e 11 sconfitte, mentre i risultati del Potenza sono 13 vittorie, 14 pareggi e 7 sconfitte. Sandro Pochesci, nuovo allenatore della Casertana, ha assistito in tribuna la partita perchésqualificato. Potenza senza Coccia e Franca, infortunati,Lescano e Guaita in panchina. Un 3-5-2 iniziale, quello di Mister Raffaele con una attenta copertura a centrocampo e due falsi attaccanti, Bacio Terracino e Emerson, a fare da ricognizione nell’area avversaria. Primo obiettivo per i lucani e non subire il gioco dei locali condannati a vincere per avere la certezza deiPlayoff. Primo tempo sostanzialmente in equilibro a tratti con prevalenza dei rossoblù lucani. Sono proprio i Lucani che nei primi minuti ci provano. Al 3’ e al 4’ sia BacioTerracino e Coppola dalla distanza ci provano su calcio di punizione con palla che finisce fuori dalla traiettoria della porta dei locali. Al 6’ si fa vedere la Casertana con un calcio d’angolo battuto alla sinistra di Ioime con palla direttamente tra le braccia dell’estremo difensore lucano. Al 19’ la Casertana manda in campo Pinna al posto Zito, un centrocampista al posto di un difensore;Pochesi vuole aumentare il ritmo a centrocampo. Al 37’ l’attaccante di casa Santoro, ci prova con un bolide dalla media distanza, palla che finisce fuori dallo specchio della porta di Ioime. Al 39’ ci prova il Potenza con Bacio Terracino con un tiro che non crea nessuna preoccupazione alla difesa locale. Casertana che insiste per il vantaggio e Potenza che chiude molto bene i varchi a centrocampo. Nei minuti di recupero una sola punizione battuta dalla Casertana di Pinna con palle che finisce fuori. Tre minuti di recupero e tutti negli spogliatoi con il risultato di parità. Secondo tempo fuori Ricci con Guaita in campo al 56’ tra le file del Potenza. Bacio Terracino a Destra e Guaita sulla sinistra a fare da propulsore per gli avanti lucani. La Casertana sostituisce De Marco con Floro Flores con un 4-3-3 per cercare il vantaggio. Ma è il Potenza ad essere più concreto con azioni di pericolo nell’area dei locali prima con Coppola e poi con Guaita.Potenza ancora pericoloso in area della Casertana. Al 67’ cross di Piccinni, per la testa di Guaita che non aggancia, la palla che finisce fuori. Potenza che controlla molto bene l’incontro, Casertana che non riesce ad uscire dal proprio centrocampo. Potenza effettua due sostituzione. Al 69’ esce Bacio Terracino, al suo posto Longo, e Murano sostituito da Genghi. Raffaele cerca di spostare gli equilibri in campo cercando la rete del vantaggio. Al 72’ ci prova Guaita per il Potenza su punizione, palla che viene controllata bene dalla difesa della Casertana. Al 78’ calcio d’angolo per la Casertana, quarto per i campani, palla sulla testa di Padovan,che finisce sulla traversa della porta lucana. Vicino al vantaggio il Potenza. All’80’ tiro di Guaita dal limite palla che passa di poco al palo della porta di Adamonis. All’81’ Casertana sostituisce Padovan con Blondett per dare più forza all’attacco. Risponde il Potenza sostituendo il difensore Dettori con il centrocampista avanzato Di Somma. All’87’ reazione della Casertana cross di Floro Flores per la testa di Castaldo salva Di Somma per miracolo. Potenza che continua a pressare alto la Casertana con l’intento di trovare il goal del vantaggio. Dopo il sesto calcio d’angolo per la Casertana e quattro minuti di recupero si va tutti negli spogliatoi con il risultato a reti bianche. Ottimo punto per i Lucani contro una Casertana poco significativa a livello di gioco. Potenza che meritava qualcosa di più; la vittoria sarebbe stata una giusta ricompensa per quello che si è visto in campo. Per domenica prossima, basterà al Potenza il pareggio contro la Vibonese per avere in tasca matematicamente la quinta posizione per la griglia dei play off già acquisiti.

CASERTANA-POTENZA: 0-0


CASERTANA: Adamonis; Rainone, Zito (19' Pinna), Vacca, De Marco (59' Floro Flores), Castaldo, Romano, Lorenzini, Santoro, Padovan (81' Blondett), Pascali. All.: Coraggio (vice di Pochesci, squalificato). A disposizione: Zivkovic, Amoroso, Ciriello, Matese, Gonzalez, Mancino, Genovese, Moccia, Zaccaro.

POTENZA: Ioime, Dettori (86' Di Somma), Sepe, Piccinni, Murano (69' Genchi), Giosa, Sales, Ricci (56' Guaita), Coppola, Bacio Terracino (69' Longo), Emerson. All.: Raffaele. A disposizione: Breza, Mazzoleni, Matino, Panico, Matera, Di Modugno, Lescano.

Arbitro: Daniele Rutella di Enna (Giorgio Rinaldi e Claudio Barone di Roma 1)
Ammoniti: Pascali (C), Vacca (C), Castaldo (C), Dettori (P), De Marco (C), Giosa (P), Longo (P).
Note : Recupero: 2' pt, 4′ st.

Oreste Roberto Lanza

ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor