Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Lega Pro, Gir.C: al Viviani, magistrale prova del Potenza che mette sotto il Catania

 

Al Viviani Potenza- Catania 3-1. La prima sconfitta del Catania coincide con una magistrale partita dei lucani rossoblù di mister Raffaele. Deludenti gli etnei che hanno sofferto la velocità e il pressing dei lucani vittoriosi per la prima volta tra le mura amiche.Errori individuali dei difensori del Catania hanno consegnato la vittoria meritatamente al Potenza. Per i primi 21 minuti in campo c’era soltanto il Potenza che con i vari Strambelli e Guaita che creavano azioni pericolose all’interno della retroguardia ospite. Al 12’ il Potenza in vantaggio. Ancora una volta il vecchio leone Franca, all’anagrafica di anni 38,  su un assist di Giron manda la palla alle spalle del portiere siciliano. Potenza insiste con triangolazioni ficcanti e insidiose per la difesa etnea. Al 26’ ci pensa Strambelli a portare a due le reti per il Potenza. Il Catania si fa vedere dalle parti di Ioime soltanto al 27’ quando Guaita atterrava un avversario costringendo l’arbitro a fischiare una punizione che si rivelava senza esito positivo.Al 29’ ancora il Catania che con Curiale cerca di disturbare la retroguardia lucana senza riuscirci.Al 36’ di nuovo Curiale , per gli etnei, ci riprova con un tiro dalla lunga distanza, senza provocare nessun pericolo per gli uomini di mister Raffaele. Catania che cerca riaprire l’incontro. Al 38’ in una delle diverse ripartenze, Biagianti trova  il goal che accorcia le distanze. . Potenza per niente sorpreso cerca, nei minuti finali della prima frazione, la terza rete, quella della tranquillità con Guaita. Al 43’ il tiro non ha la giusta forza e potenza per impensierire il portiere siciliano Pisseri. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi con il Potenza in vantaggio di due reti su i siciliani.  Il Potenza torna in campo al gran galoppo cercando di chiudere l’incontro una squadra destinata sicuramente a giocarsi la serie B. Ci prova al 48’ ancora Guaita con un tiro da fuori senza impensierire l’estremo difensore siciliano.Al 54’ Raffaele, tecnico del Potenza, procede a due sostituzioni .Entra Coppola esce Genchi e Piccinni al posto di Matera.Il Potenza sembra rivitalizzato soprattutto a centrocampo con azioni adesso più fluide e veloci tanto da impensierire il Catania. Strambelli e Guaita mettono paura alla retroguardia etnea con azioni ficcanti e rapidi.Le lancette dell’orologio segnano il 56’ quando al Potenza viene assegnato un calcio d’angolo. Sugli sviluppi Guaita, il migliore in campo, segna la terza rete quella della sicurezza. Catania che negli ultimi minuti cerca in tutti i modi di arrivare alla parità con diverse sostituzioni.Al 67’ il mister siciliano Sottil fa entrare Vassallo al posto di Manneh e Brodic al posto di Marotta , ma senza provocare le dovute e aspettate reazioni da parte dei suoi. Il Potenza tiene bene il campo e ferma sul nascere le ripartenze anche nei 4 minuti di recupero. Ottima prova del Potenza che da stasera è in zona Play-off, ottavo con 12 punti. Giornata deludente degli etnei. In classifica il Catania resta con 14 punti al quinto posto.

POTENZA: Ioime; Coccia, Di Somma (Matino dal 90'), Emerson, Giron; Guaita, Matera (Piccinni dal 54'), Dettori (Sales dal 90'); Strambelli (Panico dal 73'), França, Genchi (Coppola dal 54'). All.: Raffaele.
A disposizione: Breza, Mazzoleni, Caiazza, Fanelli, Leveque.

CATANIA: Pisseri, Lovric (Calapai dal 46'), Aya, Silvestri, Angiulli (Llama dal 58'), Marotta (Brodic dal 67'), Lodi, Curiale, Manneh (Vassallo dal 67'), Ciancio, Biagianti. All.: Sottil.
A disposizione: Pulidori, Scaglia, Baraye, Bucolo, Mujkic, Esposito, Rizzo A..

Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido.
Assistenti: Simone Assante di Frosinone e Tiziano Notarangelo di Cassino.

Marcatori: França (P) 12', Strambelli (P) 26', Biagianti (C) 38', Guaita (P) 57'.
Ammoniti: Ciancio (C), Matera (P), Silvestri (C).
-.
Recupero: 1' pt e 3' st.
Spettatori: 4441 (di cui 1642 abbonati) per un incasso pari ad € 47.811,82.

Oreste Roberto Lanza

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione