Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Serie D: il Francavilla cede al Taranto. Jonici vittoriosi 2-1

All’Erasmo Iacovone Taranto - Francavilla 2-1. La migliore cornice dell’incontro l’ha disegnata la mezz’ala lucana, Gianluca D’Auria con uno splendido eurogol sorprendendo l’intera difesa locale e soprattutto, il portiere tarantino Antonino. Era il 69’, quando tra un batti e ribatti della palla a centrocampo, la sfera finiva tra i piedi della mezz’ala francavillese, appostata sulla fascia destra, che da circa 30 metri faceva partire un bolide di una velocità difficile da calcolare che si andava ad insaccare all’incrocio destro della porta del Taranto. Applausi a scena aperta da parte dell’intero Stadio. Taranto con la rabbia e la convinzione di portare a casa i necessari tre punti, Lucani a gestire la partita attendendo i locali nella propria metà campo. Pronti e via. Taranto in vantaggio al 1’ con Di Senso.Una conclusione del tarantino Favetta viene respinta dal portiere lucano Alvigini ma sull’azione seguente la squadra rossoblù si porta in vantaggio con la rete di Di Senso che trafigge dal limite dell’area un non irresistibile Alvigini. Terza rete in campionato per l’esterno offensivo classe ’84 proveniente dalle file dell’Altamura. Al 5′ una punizione di D’Auria dalla sinistra viene respinta timidamente da Antonino che scongiura il pericolo. Francavilla per nulla intimorito cerca di contenere il Taranto creando le giuste ripartenze. Ma la convinzione è poco e in alcuni tratti dell’incontro si avverte,per qualcuno un approssimazione fisica. Al 10’ un tiro senza alcuna convinzione del francavillese Tomas Grandis dalla distanza viene bloccato senza problemi dal numero uno ionico. Al 16′ si fa vedere D’Agostino con una girata rasoterra di destro che termina abbondantemente a lato. Gli uomini di mister Lazic cercano di utilizzare le corsie esterne per arrivare nella trequarti tarantina ma senza costrutto.

Ci prova diverse volte Gianluca D’Auria, ottimo giocatore, con il senso dell’egoismo molto elevato da non permettere alla squadra di poter creare pericoli seri al Taranto. Il Taranto c’è in ogni parte del campo .Pressa i centrocampisti  lucani con azioni in velocità e tiri dalla distanza. Al 28’ Taranto raddoppia.Azione personale di Favetta sull’out di sinistra e cross rasoterra per l’accorrente Salatino che deposita in rete a porta sguarnita per il suo secondo gol in campionato. Al 33′ una sassata col sinistro dalla distanza di D’Agostino viene respinta in corner dall’estremo difensore lucano. Lo stesso  ci prova cinque minuti dopo con una girata al volo di sinistro che finisce centrale. La prima frazione di gioco finisce con un esile respiro del Francavilla da parte del difensore Valerio Cardamone con un colpo di testa parato con facilità dal portiere tarantino Antonino. Frazione seconda con il Francavilla alla ricerca del goal, ma è il Taranto che sfiora il tris. Lancio di tacco al volo di D’Agostino per Favetta che semina panico in area, si destreggia e colpisce di sinistro ma la sfera sorvola la traversa. Al 49′ cross di D’Agostino dalla sinistra per la testa di Favetta fuori misura. All’ottavo una staffilata da fuori area di Marsili termina a fil di palo alla sinistra di Alvigini. Il Francavilla appare più vivo, con una visione del gioco diversa dalla prima frazione. Mette più velocità nelle ripartenze diventato alcune volte pericoloso nell’area jonica. Al 69’ la prodezza di D’Auria che insacca da distanza siderale spedendo la sfera all’incrocio dei pali.Da questo momento il mister del Francavilla, Lazic, le tenta tutte mettendo in campo anche il beniamino dei francavillesi Genny del Prete per arrivare al pareggio. Ma non succede più nulla di significativo. Il Francavilla ha dimostrato di avere una buona squadra e di poter arrivare alla salvezza in minor tempo possibile. Certo se ci fosse più convinzione è una attenta gestione della partita la squadra potrebbe ambire probabilmente al vertice della classifica. In questo la compattezza dello spogliatoio fa tanto.

TARANTO-FRANCAVILLA 2-1

TARANTO (4-2-3-1): Antonino; Pelliccia, Lanzolla (40′ st Miale), Bova, Ferrara; Marsili, Massimo; Di Senso (5′ st Oggiano), D’Agostino (21′ st Gori), Salatino (15′ st Guadagno); Favetta (36′ st Croce). A disp.: Martinese, Carullo, Squerzanti, Bonavolontà. All. Luigi Panarelli.

FRANCAVILLA (4-3-3): Alvigini; Ragone, Giordano, Digiorgio (39′ st Del Prete), Cardamone (3′ st Di Senso); T.A. Grandis, Collocolo, Raiola (13′ st Lavano); M.A. Grandis (32′ st De Marco), Chavarria (13′ st Pagano), D’Auria. A disp.: Russo, De Gol, Ferraiuolo, De Lorenzo. All. Ranko Lazic.

Arbitro: Sig. Paolo Armando Mulas – sezione di Sassari; 1° assistente: Sig. Simone De Nardi – sezione di Conegliano; 2° assistente: Sig. Alberto Colonna – sezione di Vasto.

Marcatori: 1′ pt Di Senso (T), 28′ pt Salatino (T), 24′ st D’Auria (F)

Ammoniti: Raiola, T.A. Grandis, Ragone (F); Bova (T)

Note: corner 5-0; recupero 2’ pt, 5′ st. Spettatori 2500 circa.

Oreste Roberto Lanza

 

Editoriale

Grillo e l’autismo. È lo stigma il danno maggiore di quei cinque minuti di follia

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Perché i cinque minuti di follia di Beppe Grillo al...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato. La redazione si riserva il diritto di valutare la pubblicazione degli articoli. Si precisa che la mera pubblicazione degli articoli non costituisce in nessun modo vincolo di compenso o di contratto per la redazione