logo bn ultimo

 

Una vittoria meritata quella dei lucani grazie alle reti di Volpe e Salvemini

Al Viviani Potenza-Catanzaro 2-1. La prima di campionato inizia da dove 82 giorni era finita, con il Catanzaro. Il mister lucano Mario Somma, schiera la squadra con il 4-2-4 con l’unica punta Salvemini con dietro Ricci, l’ex Di Livio e Volpe. Catanzaro con un 3-5-2 con due punte Carlini e Di Piazza. Pronti e via. Un minuto e Potenza in vantaggio: l’ex Di Livio scappa sulla corsa di sinistra e poi pennella un ottimo cross per la testa di Volpe, che da pochi passi batte Branduani. Primo cambio per il Catanzaro: all’8’ esce Urso per un fastidio ed entra Risolo. Catanzaro che si fa vedere dalla parte dell’area lucana soltanto al 14’: Pinna calcia dà punizione e colpisce la traversa. Sugli sviluppi, Carlini prova a concludere di testa ma commette fallo in attacco. Ma è il Potenza a tenere in mano la partita,contiene bene le poche folate avversarie e riparte sulla fascia con convinzione. In una di queste ripartenze il Potenza raddoppia. Al 26’ Salvemini sigla la rete del 2-0 che gela le aquile.

Reagisce il Catanzaro ma senza riuscire a concludere.Al 33’ va vicino alla segnatura:Verna colpisce di testa su un cross di Contessa dalla sinistra e Brescia para. Sulla ribattuta, Di Piazza tira ma non riesce a trovare il goal. Prima della fine del primo tempo ci sarebbe da annotare una terza segnatura ma Salvemini spreca un rigore al 36’ facendosi parare la palla dal portiere calabrese Branduani. Dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi con una buona prestazione dei lucani. Nella seconda frazione di gioco cambia poco. Il Potenza fa la partita e i giallorossi non riescono a superare la metà campo. Al 68’ mister Somma manda in campo l’attaccante ex Martina Franca Baclet e Coppola al posto di Salvemini e Di Livio. Cambio tra doppioni soltanto per rinfrescare la parte alta del campo. Calabresi che cercano invano di rompere gli equilibri sulle fasce senza ottenere grossi risultati.

Poi a sorpresa per una distrazione dei lucani al 74’ il Catanzaro ottiene un rigore:Carlini viene atterrato da Conson. Dal dischetto lo stesso Carlini dimezza lo svantaggio. Potenza che al 78’ procede ad un cambio: fuori Ricci dentro Negro. Somma copre il centrocampo visto l’intensità di gioco prodotta e il giustificato calo fisico dei suoi uomini. Potenza che stringe i denti e resiste fino alla fine dei 4 minuti di recupero, portando a casa tre punti preziosi che danno fiducia a un gruppo che ha ancora molto da perfezionare. Come si dice: buona la prima.

POTENZA-CATANZARO 2-1

POTENZA: Brescia, Panico, Sandri, Conson, Iuiano, Ricci (78' Nigro), Boldor, Salvemini (70' Baclet), Cianci, Zampa, Di Livio (70' Coppola), Volpe (90' Di Somma).
A disp.: Santopadre, Viteritti, Compagnon, Fontana, Spedalieri, Lorusso, Gassama. All.: Mario Somma.

CATANZARO: Branduani, Contessa, Corapi, Verna, Di Piazza (59' Cristiano), Urso (9' Risolo), Fazio, Riggio (34' Bayeye) (59' Cusumano), Pinna, Casoli, Carlini. A disp.: Mittica, Iannì, Martinelli, Mirarchi, Isepponi, Brugnano. All.: Antonio Calabro-

Arbitro: Marco D'Ascanio di Ancona ( Claudio Barone e Giorgio Rinaldi di Roma 1. Quarto Ufficiale: Maria Marotta di Sapri).
Marcatori: 2' Volpe (P), 26' Salvemini (P), 74' rig. Carlini (C)
Note: Ammoniti: 60' Pinna (C), 74' Conson (P), 78' Calabro (C).

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor