Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Calcio Lega Pro, Coppa Italia : Il Matera vince e convince con il Venezia

Matera batte Venezia 1-0. La prima se l’aggiudicano gli undici Lucani. In conferenza stampa il siciliano Auteri era stato chiaro: il Matera ci tiene a questa competizione e la vuole vincere. Pronostico rispettato. La coppa Italia è una competizione importante, dal grande fascino. Mettere in bacheca un altro trofeo, il secondo dell’era Columella e il primo per quanto riguarda il calcio professionistico, il secondo in totale, dopo la promozione in Serie B sarebbe un risultato eccellente. Il Matera, è arrivato in finale di Coppa Italia, battendo Lecce, Foggia, Taranto e Ancona, prima di affrontare il Venezia questa sera nel primo round della doppia sfida.Parte fortissimo il Matera. Biancoazzurri pericolosi già dopo 4 minuti. Punizione corta di Negro per Carretta che entra in area e prova il diagonale: sfera di un filo a lato. Il Matera tiene bene il campo e al 12’ ci riprova. De Franco recupera la sfera e allarga per Carretta che prova un tiro – cross. Negro non ci arriva, sfera di poco a lato.I padroni di casa spingono decisamente alla ricerca della prima segnatura utile per sbloccare il risultato. La squadra di Auteri non si perde di animo e continua ad insistere nella metà campo veneziana. I frutti si vedono al minuto 44’. È l’attaccante Maikol Negro a segnare e portare in vantaggio la propria squadra. Vantaggio meritato. Nella ripresa, i biancoazzurri hanno subito la chance per raddoppiare. Palla per Casoli che dalla sinistra ci prova. La sfera prende una strana traiettoria e si stampa sulla traversa con Vicario ormai battuto. Il Venezia pare addormentato e in piena soggezione di fronte al fraseggio preciso e continuato della compagine dei sassi. Nel forcing totale il Matera ottiene ben quattro  corner. Al minuto 72’ si registra il primo cambio di Auteri. Esce Strambelli, entra Sartore. Ovviamente non cambia nulla dal punto di vista tattico.  Al 77’minuto cambio anche per il Venezia. Inzaghi manda in campo Garofalo al posto di Pellicanò. Il Matera continua a pressare gli avversari senza ottenere frutti positivi. Il finale di tempo registra un ulteriore ammonizione, quella del materano Armellino al minuto79’e la espulsione al minuto 81’ di Ingrosso per un fallo di mano in area avversaria. Matera a sorpresa in dieci uomini nei minuti  finali. Al 91 ultimo cambio nelle file del Matera. Esce Caretta per far posto al centrocampista Salandria. Auteri rinfoltisce il centrocampo per non perdere l’occasione del vantaggio che viene certificato dal triplice fischio finale del direttore di gara appena qualche minuto dopo. Finisce qui il primo atto di una finale di andata ampiamente meritata dai padroni di casa che non hanno concesso niente agli ospiti. Sperando che sia il Matera il prossimo 26 aprile ad alzare la prima Coppa Italia di Lega Pro, va detto che entrambe le formazioni non l’hanno mai vinta.

Matera- Venezia  1-0

MATERA (3-4-3): Tozzo, Mattera, De Franco, Ingrosso, Di Lorenzo, De Rose, Armellino, Casoli, Negro (dal 40’ st Meola), Carretta (dal 46’ st Salandria), Strambelli (dal 27’ st Sartore). A disposizione: D’Egidio, Bertoncini, Gigli, Armeno, Didiba, Infantino, Dammacco, Lanini. Allenatore: Auteri.

VENEZIA (4-3-3): Vicario, Fabris, Malomo, Cernuto, Pellicanò (dal 32’ st Garofalo), Zampano (dal 38’ st Moreo), Stulac, Acquadaro, Caccavallo, Ferrari, Tortori. A disposizione: Facchin, Sambo, Modolo, Domizzi, Galli, Falzerano, Serena, Geijo. Allenatore: Inzaghi.

RETI: al 44’ pt Negro (M).

ARBITRO: Luigi Pillitteri (Palermo).

PRIMO ASSISTENTE: Alessandro D'Annibale (Marsala).

SECONDO ASSISTENTE: Salvatore Sangiorgio (Catania).

NOTE:  Terreno in perfette condizioni. Espulsi: al 36’ Ingrosso (M) per doppia ammonizione. Ammoniti: Ingrosso, Strambelli, Armellino (M) e Malomo, Garofalo (V). Angoli: 4-1 per il Matera. Recupero: 1’ pt e 4’ st. Spettatori: 5000 circa con una cinquantina dei quali provenienti da Venezia.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il rogo del clochard, la pira dell’odio e il messaggio di Francesco

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Immagini scioccanti, indignazione, fiaccolate e il classico rituale dei mea...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato