Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

L’australiano Ewan Caleb vince la Castrovillari–Alberobello. Pozzovivo resta quinto in classifica generale

Sul Traguardo odierno di Alberobello. settima tappa del Giro d’Italia numero 100, campeggiava una scritta “Pozzovivo sei l’orgoglio di noi Lucani”. Una scritta da molti apprezzata e in alcuni casi anche applaudita. I chilometri della tappa da Castrovillari ad Alberobello, passando per la Lucania, sono stati ben 224 ben coperti dal gruppo dei corridori in 5 ore 34 minuti e 42 secondi. Vince Ewan Caleb della Orica Scott con il tempo di 5 ore 35minuti e 18secondi dietroFernando Gaviria, Quick-Step Floors, Sam Bennett, Bora – Hansgrohe. Il primo degli italiani è Enrico Battaglini del team Lotto NL-Jumbo che si classifica al settimo posto. Al decimo il messinese Vincenzo Nibali, tredicesimoSalvatore Puccio del team SKY, quattordicesimo Sacha Modolo, Team Emirates. Al diciassettesimo posto il Lucano Domenico Pozzovivo con un ritardo minimo quantificato in appena 2 secondi. In classifica Pozzovivo non perde nulla rimanendo ben aggrappato al 5° posto con appena 10 secondi di ritardo dalla maglia rosa e di stanza vicino al grande Vincenzo Nibal. Tappa praticamente pianeggiante per i primi 140 km lungo strade prevalentemente ampie e rettilinee. Brevi tratti più impegnativi e articolati in corrispondenza degli attraversamenti cittadini. Breve salita in corrispondenza al GPM di Bosco delle Pianelle e ultima parte molto impegnativa per la serie di attraversamenti cittadini con i consueti ostacoli della viabilità come rotatorie, spartitraffico, isole pedonali, pavé, dossi. Ultimi 40 km ondulati tendenti a salire.A Martina Franca gruppo staccato di ben 2 minuti da due battistrada,Simone Ponzi, del Team CCC Sprandi Polkowice e da Dries Devenyrs della Quick Step.Ma il distacco durava appena il tempo di immettersi tra le strade di Cisternino e Locorotondo è il gruppo riprendeva i due a ben 17 chilometri dal traguardo di Alberobello. A 4 chilometri ecco lo scatto della squadra dell’Orica Scott con l’uomo migliore EwanCaleb inseguito da Fernando Gaviria che non riusciva per decimi di secondi ad arrivare alla ruota del vincitore di tappa. Velocità di tappa 78/80 chilometri orari. Maglia Rosa ancora nelle mani Bob Jungelsdella Quick-Step FloorsDomani ottava tappa da Molfetta a Peschicicon i primi 85 chilometri pianeggianti e poi salite di sacrificio.

Dal nostro inviato: Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato