Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Anniversario della tappa storica Milano –Bologna, a Peschici vince lo spagnolo Izaguirre Gorka. Pozzovivo sempre 5°

La tappa odierna ricordava la prima storica da Milano a Bologna del 13 maggio 1909 . L'ottava frazione del Giro 2017 da Molfetta a Peschici, di ben 189 chilometri è dello spagnolo Izaguirre Gorka che vince la tappa in 4 ore 24 minuti e 59 secondi. Secondo l’italiano Giovanni Visconti con appena 5 secondi, di poco lo spagnolo Luis Sanchez con 10 secondi. Un percorso diviso in due metà. Una molto facile e un altrettanto insidiosa. I primi 83 chilometri completamente pianeggianti, da Molfetta a Manfredonia transitando per Trani e Barletta. Poi un cambio radicale con la salita di Monte Sant'Angelo. Una salita lunga, oltre 15 km, con pendenze pedalabili ma costanti. La seguente discesa un tratto di saliscendi, con vari strappi fra i quali il GPM di 3a categoria di Coppa Santa Tecla. Un finale tutto altalenante. Una prima salita su una strada con tratti ardui ad altri in contropendenza. Fra i -5 e i -3 molto veloce per tornare sul lungomare e attaccare il muro finale verso Peschici. Tappa con pendenze sono dure, con punte al 12% fin sotto il traguardo. Velocita di percorrenza in media di 80 chilometri orari. Dal 34esimo chilometro comincia a delinearsi la svolta della giornata. Un battistrada composta da ben 4 uomini con due italiani e due spagnoli. In testa Valerio Visconti e leggermente indietro Giuseppe Visconti. Il gruppo in ritardo di ben 3 minuti e 10 secondi. A 21esimo chilometro il gruppo riduce la sua distanza dai fuggitivi a 2 minuti e 42 secondi. A 11 chilometri la svolta. Parte in velocita Valerio Conti che avverte il momento per poter strappare la maglia rosa a Bob Jungels della Quick Steep. A ruota i due spagnoli e l’altro italiano Visconti. Per un momento i fuggitivi diventano appena due, Conti e Izaguirre gorka distanziando gli due, Visconti e Luis Sanchez con il gruppo distante di appena 1 minuto e 24 secondi. Ma agli ultimi 550 metri dal traguardo succede la cosa inimmaginabile. Proprio l’italiano Conti in testa al gruppo dei fuggitivi, agli ultimi 1500 metri di strappo finale, legge male un tornante e finisce per terra: Visconti è spiazzato, Izaguirre si lancia. e mette nella condizione di vincere l’ottava tappa di giornata. Una giornata amara per l’italiano Conti che poteva portare a casa la prima vittoria italiana in questo giro. Il tricolore anche oggi non demerita, visto che nelle prime 15 posizione si registra la presenza di ben 4 italiani. Visconti secondo, quarto Enrico Battaglin, settimo Vincenzo Nibali e quattordicesimo il lucano Pozzovivo con il distacco di appena 10 secondi dalla maglia rosa come il favorito alla vittoria finale Vincenzo Nibali.Domani nona tappa da Montenero di Bisaccia a Blockhaus di appena 149 chilometri con finale in salita con pendenza dell’8 per cento.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Commenta l'articolo

 

Editoriale

La tentazione pigliatutto della sindaca-segretaria. Ma ora lo Statuto dice che deve dimettersi

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Con il primo consiglio comunale parte ufficialmente l’amministrazione a guida...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato