Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Quintana trionfa sul Blockhaus. Nibali cede, ottima prestazione di Pozzovivo

La nona tappa del giro d’Italia numero 100, da Montenero di Bisaccia al Blockhaus, racconta di un grande Domenico Pozzovivo che al traguardo arriva 6° con un ritardo dal vincitore, il colombiano Nerio Quintana, della Movistar, di appena 1 minuto e 17 secondi.Si parte da Montenero di Bisaccia, che per la prima volta festeggia il Giro. Dopo Francavilla a. Mare. si lascia il mare per attraversare Chieti, breve ascesa a volte con pendenze elevate su brevi tratti. Dalla statale 5 si raggiunge Manoppello e Lettomanoppello con strade più strette a tratti con fondo usurato. Dopo Roccamorice la famosa salita finale di 13 km con arrivo al Blockhaus, ultimo GPM nel 2009 vinto da Pellizzotti. Numerosi tornanti. Per quasi 10 km la pendenzasopra il 9% con punte fino al 14 per cento. Brevissima contropendenza ai 500 m dall’arrivo. Rettilineo finale insalita. La tappa si decide quando il contachilometri segna quasi 18 chilometri dal traguardo. Il gruppo della maglia rosa insegue, con ben 20 secondi di ritardo, la comitiva di testa composta da ben 13 ciclisti con Nibali e il lucano Pozzovivo che marcano strette le ruote della Movistar in testa al gruppo. Ai 6 chilometri il gruppo di testa si stacca ancora lasciando ben 4 corridori indietro. Pozzovivo e Nibali sempre nel gruppo di testa Ma è ai 3 chilometri che succede di tutto. Nerio Quintana parte in velocita in uno scatto feroce lasciando dietro Nibali e gli altri compagni della Movistar. Pozzovivo si mette alle ruote dei nuovi inseguitori fino a che il francesePinot Thibaut e Dumoulin Tom non si alzano sui pedali per cercare di riprendere l’inseguitore Quintana.Lo scatto lascia indietro Nibali e lo stesso Pozzovivo che continuano la corsa nel cercare di riprendere il gruppetto degli inseguitori. La maglia rosa resta lontano dal gruppo di testa a 1 minuto e 24 secondi. Ai 600 metri il francese Pinot e Dumoulin tentano l’ultima progressione vista la pendenza della strada negli ultimi 250 metri ma senza risultato alcuno. Vince Nerio Quintana della Movistar in 3 ore 44 minuti e 51secondi strappando la maglia rosa a Bob Jungels della Quick Step Floors. Il Lucano Pozzovivo e il messinese Nibali confermano la presenza nell’alta classifica con ritardi marginali dalla nuova maglia rosa. Va in archivio il primo arriva in salita che sancisce l'uscita di scena in chiave classifica generale anche di Zakarin e Kruijswijk. Domani giorno di riposo, Martedì prima cronometro del Giro d'Italia a Foligno dove vedremo come coloro che hanno perso secondi oggi proveranno a recuperare terreno nei confronti del colombiano Quintana. Intanto nel giorno di riposo la Lucania si gode Domenico Pozzovivo che ha saputo ben amministrare una tappa molto difficile.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

I 18 anni di mio figlio autistico. Finché c’è scuola c’è speranza, e oltre la…

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

E così mio figlio autistico ha compiuto i 18 anni...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato