Testo informativa estesa sull'uso dei cookie

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e su come gestirli.

A+ A A-

Dodicesima tappa al colombiano Fernando Gaviria, Tom Dumoulin sempre in rosa

Alla media di 43, 83 chilometri orari, il colombiano Fernando Gaviria della Quick-Step Floors vince in volata la dodicesima tappa del 100º Giro d’Italia, Forlì – Reggio Emilia di 229 km. Il suo è ilterzo successo in questo Giro. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Jakub Mareczko della Wilier Triestina – Selle Italia e Sam Bennett della Bora – Hansgrohe. Tom Dumoulin del Team Sunweb rimane in Maglia Rosa di leader della classifica generale della corsa. LaMaglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo è di Fernando Gaviria della Quick-Step Floors quella Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum aOmar Fraile del Team Dimension Data e la Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin sempre a Bob Jungels della Quick-Step Floors. Questi i verdetti della giornata odierna. Tappaper velocisti quella con partenza da Forlìche ha già ospitato per ben diciannove volte il Giro tra partenze e arrivi. Una prima parte accidentata attraverso laColla di Casaglia per entrare nel tratto appenninico della A1 aBarberino del Mugello, superare il Valico Appenninico e uscire a Rioveggio. Poi oltre 100 km tra discesa e pianura con arrivo ai vialoni di Reggio Emilia (già sede di tappa per ben undici volte) per una volata compatta. Ultimichilometrisu strade ampie e ben pavimentate. Consueti ostacoli della viabilità come rotatorie, spartitraffico, isole pedonali e dossi fino al rettilineo finale di 350 metri in asfalto di larghezza 7 m.La tappa è stata caratterizzata da una lunga fuga di Sergey Firsanov della Gazprom – Rusvelo, Marco Marcato della UAE Team Emirates e Mirco Maestri del Team Bardiani CSF, ultimo ad essere ripreso quando mancavano 7 km alla fine. Primo degli Italiani Sacha Modolo della Uae Team Emirates, professionista dal 2000, 6 partecipazioni al Giro D’Italia e 46 vittorie. Poi Roberto Ferrari, Enrico Barbin e solo 18esimo il lucano Doemnico Pozzovivo. Vincenzo Nibali non pervenuto. La classifica generale immutata con Pozzovivo sempre con un ritardo di 3 minuti e 59 secondi dalla maglia rosa fermo all’ottavo posto. Domani tappa 13 esima da Reggio Emilia a Tortona di soli 167 chilometri. Tappa tutta pianeggiante. Si parte da Reggio Emilia in direzione di Cavriago e attraversato Montecchio Emilia si rientra nella statale n.9 “via Emilia” che si segue fino a Piacenza con un percorso sempre rettilineo. Dopo Piacenza si percorre praticamente fino all’arrivo la ex statale padana inferiore. Si attraversa tutta una serie di città toccate da molte tappe del Giro e nel finale dalla Milano Sanremo. L'arrivo è a Tortona, che finora ha visto solo un arrivo di tappa, nel 1989. Percorso ancora per velocisti incalliti. Non si escludono sorprese finali.

Oreste Roberto Lanza

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenta l'articolo

 

Editoriale

Il rogo del clochard, la pira dell’odio e il messaggio di Francesco

Francesco Addolorato - avatar Francesco Addolorato

Immagini scioccanti, indignazione, fiaccolate e il classico rituale dei mea...

Contattaci all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Redazione

Powered By ComunicareIdee

BasilicataNotizie è una testata giornalistica iscritta nel Registro dei Periodici del Tribunale di Lagonegro (art. 5 L. 47/1048) N. Reg. Per. 4/2012 del 02/05/2012 - Diretta da Francesco Addolorato